Confusione_Artisti Iraniani nei Labirinti Romani

Confusione_Artisti Iraniani nei Labirinti Romani

Titolo

Confusione_Artisti Iraniani nei Labirinti Romani

Inaugura

Martedì, 27 Gennaio, 2015 - 19:00

A cura di

Helia Hamedani

Artisti partecipanti

Sara Alavi, Navid Azimi Sadjadi, Arash Irandoust, Saleh Kazemi, Leila Mirzakhani, Neda Shafee Moghaddam, Maziar Mokhtari, Solmaz Vilkachi

Presso

Gallery of Art Temple University
Lungotevere Arnaldo da Brescia 15 00196 Roma

Comunicato Stampa

Confusione_Artisti Iraniani nei Labirinti Romani
Artists: Sara Alavi, Navid Azimi Sadjadi, Arash Irandoust, Saleh Kazemi, Leila Mirzakhani, Neda Shafee Moghaddam, Maziar Mokhtari, Solmaz Vilkachi
A cura di Helia Hamedani
Video arts dall'archivio Parkingallery di Teheran a cura di Amirali Ghasemi

Sono nati in Iran, e vivono fuori dal loro paese, spesso all’estero li chiamano Persiani. Sono venuti a Roma, nella città eterna, per studiare arte. Ora, sono invitati a presentare una mostra alla Temple University Rome, proprio quando il loro paese siede al tavolo degli accordi internazionali con i grandi. Gli otto artisti partecipanti hanno tutti in comune solo il paese di nascita e la scelta di studiare a Roma, all’Accademia di Belle Arti, e sono ben diversi nel loro pensiero e linguaggio artistico. Non manifestano niente di etnico/esotico ma in tutti loro è rintracciabile l’imprinting di due culture che arricchisce le loro storie e raffina le loro sensibilità.

SARA ALAVI lavora sull’ombra, sull’impronta; indica la memoria delle cose rendendo visibile la loro assenza
NAVID AZIMI SADJADI sulla dimensione interna; sull’equilibrio
ARASH IRANDOUST sull’impossibilità di accogliere l’immagine del sé sull’io decentrato
SALEH KAZEMI sul suo tempo perduto, sull’attesa e le sue nozioni
LEILA MIRZAKHANI sulla metafora delle radici; sulla poetica della metamorfosi
MAZIAR MOKHTARI su un’idea concettuale ma visibile nella luce confusa delle forme
NEDA SHAFEE MOGHADDAM in chiave marcatamente femminile, autobiografico dell’identità dell’artista
SOLMAZ VILKACHI su una figura che si moltiplica per rincontrarsi nell’immagine del suo specchio.

L’evento collaterale alla mostra, presentato dal Parkingallery di Tehran a cura di Amirali Ghasemi è composto da video opere degli artisti Iraniani che vivono in Iran o all’estero e che trattano il tema (confusione) comune alla mostra. Superando l'accesso geografico limitato, il mezzo video rappresenta la promessa di un contatto con altri artisti iraniani. Lo scopo rimane sempre quello di espandere, il più possibile, i nostri confini mentali.

APPUNTAMENTI

Inaugurazione
Martedì 27 Gennaio 2015 ore 19
fino al 12 Febbraio 2015
Gallery of Art Temple University Rome Campus
Lungotevere Arnaldo da Brescia 15
00196 Roma

Proiezione Video
27 Gennaio, 30 Gennaio, 12 Febbraio 2015
19:00/21:00
Gallery of Art Temple University Rome Campus
Lungotevere Arnaldo da Brescia 15
00196 Roma

Voci ed esperienze. Giovani Artisti Iraniani a Roma
a cura del Dipartimento Educazione del MAXXI
29 gennaio 2015 h 17:30  Galleria 4
MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Via Guido Reni, 4A - 00196 Roma

Per ulteriori informazioni:
SharaWasserman Direttrice
Gallery of Art: s.wasserman@tiscalinet.it / 347-7436067

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 1361 visitatori collegati.

Informazioni su 'roberta melasecca'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)