Cielo e terra dicono qualcosa l´uno all´altro nella dolce sera

Cielo e terra dicono qualcosa l´uno all´altro nella dolce sera

Titolo

Cielo e terra dicono qualcosa l´uno all´altro nella dolce sera

Inaugura

Martedì, 16 Settembre, 2014 - 18:30

Artisti partecipanti

Luca Gastaldo

Presso

Galleria Rubin
Via Santa Marta, 10, Milano

Comunicato Stampa

Dal testo critico di Cecilia Maria di Bona:
Dell’inizio e della fine nell’opera pittorica di Luca Gastaldo

… Aurore e tramonti, cieli sconfinati e immensi, che si aprono sullo smisurato, misterioso, cosmo; ariosi come l’inarrestabile vento delle passioni e del desiderio, del desiderio inestinguibile della felicità. …

… Questo coglie l’artista Luca Gastaldo, affacciandosi alla finestra dell’universo sconfinato, con la curiosità e lo stupore di un eterno fanciullo che vuol giocare con gli elementi, con le loro forme e i loro colori, ma anche con la tempra di un eterno sognatore, di un marinaio dal cuore impavido …

… L’ispirazione della sua coscienza, animata dall’intimo desiderio di scoprire il mistero che la vita cela nelle sue inarrestabili, molteplici metamorfosi, …

… La vita è tempesta, come traspare nell’ineffabile, misteriosa allegoria della tela del Giorgione, o nelle vitali e ariose tempeste di mare di Turner. …

… La vita è tempesta e ricerca di un rifugio, di un ricovero in cui trovare, finalmente, pace. …

… La vita nasce dall’incontro, dallo scontro degli elementi. Il giovane artista, sulla tela, ne traccia il vorticoso percorso, l’inarrestabile corsa, la sinfonia dei quattro elementi, nel loro scomporsi e ricomporsi, a dar vita, per un momento, a delle forme. …

… Ma la vita è anche ricerca di un’armonia, e della quiete: ed ecco apparire, nel cielo e sulla tela del cosmo e della vita, aurore e tramonti, come un presagio di felicità. …

… Cieli aperti all’avventura dello scorrere del tempo e della vita, come nubi “della stessa sostanza dei sogni”, lì dove tutto finisce, lì dove tutto sta nuovamente per iniziare e dove tutto può ancora, infine, trasmutarsi: questo è il kairòs che la pennellata di Luca Gastaldo riesce per un attimo a rapprendere sulla tela, sottraendola al panta rei, che tutto involve in sé, che tutto travolge. …

… A tratti, un baluginio squarcia le tenebre azzurre, come una rivelazione, come uno spiraglio che alimenta la speranza dell’uomo. Si coglie allora l’anima sognatrice e in ricerca dell’artista che si proietta fuori di sé, ai confini della terra, verso i misteriosi reami celesti. …

… L’opera di Gastaldo contiene al contempo il cuore intimo e profondo dell’intimità familiare, dei piccoli conviti umani che trascorrono gioiosamente le ultime ore della sera nella distensio animi, e il vagare senza meta dei viandanti, lo sguardo sul mondo di coloro che guardano lontano. …

Immagini

mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 593 visitatori collegati.

Informazioni su 'Galleria Rubin'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)