Bookcity 2014. Elegance and Dignity. Stories from India al Palazzo del Ghiaccio

Bookcity 2014. Elegance and Dignity. Stories from India al Palazzo del Ghiaccio

Titolo

Bookcity 2014. Elegance and Dignity. Stories from India al Palazzo del Ghiaccio

Inaugura

Sabato, 15 Novembre, 2014 - 15:00

Artisti partecipanti

Marco Palladino, fotografo professionista e giornalista pubblicista vive a Roma. Dopo la laurea in Lettere classiche ha approfondito i suoi studi nell’ambito dell’Antropologia Culturale, le Scienze Storico-Religiose e le Scienze Naturali.

Si divide tra la professione di fotografo e la personale ricerca iconografica sulle società preindustriali a contatto con la modernità, sui mutamenti sociali indotti dai cambiamenti ambientali ed ecologici.

Collabora con alcuni collettivi di fotografia sociale, come shoot4change (http://www.shoot4change.net) e witness journal (http://witness.fotoup.net) e promuove la diffusione di un fotogiornalismo non legato alla cronaca.

E' coordinatore e docente dell’associazione Fotobiettivo (www.fotobiettivo.it

Presso

Palazzo del Ghiaccio. Polo Fotografico
Via Giovanni Battista Piranesi 16, Milano

Comunicato Stampa

Presso il Polo Fotografico del Palazzo del Ghiaccio, in occasione di Bookcity 2014, sabato 15 novembre (ore 15.00) Marco Palladino racconta attraverso un dibattito e un visual show, un volto nuovo e diverso dell'India.

Elegance and Dignity - Stories from India” di Marco Palladino (edito da Dalia Edizioni) descrive  fotograficamente uno dei paesi più importanti nella scena mondiale, la cui economia è ormai al pari di quella cinese: da una parte  lo sviluppo industriale ed economico recente, dall'altra, una tradizione agricola millenaria e pressochè immutata.

Due velocità, due diverse visioni del mondo che si confrontano, oggi ancora malamente, con inevitabili problemi quali  la preservazione del territorio e delle risorse, la tutela delle minoranze, e l’inquinamento incontrollato (emblematico il caso del cimitero delle navi di Alang), i cui danni sulle persone e sull'ambiente sono quasi già irreversibili.

 

“...Gli umili, gli sfruttati, gli ultimi so no portatori di una grande dignità. Essi incarnano il senso pieno di questa parola, perché vivono in una realtà dove la dignità non si ottiene facilmente...”

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''