Astratto Parlante

Astratto Parlante

Titolo

Astratto Parlante

Inaugura

Venerdì, 24 Aprile, 2015 - 19:00

A cura di

Manuel Zoia

Artisti partecipanti

Marco Randazzo

Presso

Independent Artists
via Gaetano Donizetti 24, Milano

Comunicato Stampa

"ASTRATTO PARLANTE" LA NUOVA PERSONALE DI MARCO RANDAZZO: UN VIAGGIO TRA COLORI MESSAGGI IN CODICE E SPUNTI DA COGLIERE

PERIODO: Dal 24 Aprile al 24 Maggio 2015

SEDE ESPOSITIVA: Independent Artists – via Gaetano Donizetti, 24 Milano

INAUGURAZIONE: Venerdì 24 Aprile 2015 ore 19:00

Dopo il successo all'edizione milanese Affordable Art Fair 2015, Marco Randazzo replica con una raccolta personale di studi dell'ultimo periodo. Le opere, presentate nei centralissimi spazi espositivi Independent Artists, sono ordinate sotto un unico titolo “Astratto Parlante” che indica la peculiarità del lavoro di Randazzo. Una ricerca mossa all'interno di un mondo astratto che sa tuttavia comunicare con codici, parole e messaggi inseriti nella tela. Lo spettatore è invitato ad entrare nel messaggio e fare un viaggio nei colori che lo circondano.

La ricerca artistica di Randazzo è immediata. Istinto umano unito ad una continua ricerca interiore fanno emergere sulla tela cerchi, colori, sfumature, imperfezioni, spaccature, vortici, segni e codici. Un caos razionalizzato da cui emerge un bisogno viscerale di capire.

Nella serie “Frame” Marco Randazzo ci offre l'assaggio di uno scenario digitale che rischia di diventare incomprensibile quando la sua tecnologia viene superata: un frame digitale tratto da un film e stampato secondo un procedimento che non ha rispettato alla lettera il regolamento imposto dalla macchina. Il risultato è l’immagine che non comunica ciò che dovrebbe, ciò per cui era stata ideata, progettata, e realizzata. Il colore domina su tutto ma la forma è sparita, la prospettiva non esiste. Di queste immagini non comprendiamo più nulla, sono tradotte in una “lingua” alla quale non siamo preparati. Ma Randazzo riporta sull’opera una citazione tratta dal film cui appartiene il frame, ci consegna una mappa per uscire dal labirinto e, come a volerci ancora avvisare dei pericoli, ne riscrive alcune parti utilizzando simboli e numeri, da scartare per arrivare all’uscita.

La ricerca porta Randazzo a giocare con i nuovi mezzi espressivi alterando i propri soggetti, quasi a volerne cercare significati rinnovati o più profondi. La produzione “Vortici d'Artista” è caratterizzata da un'assenza totale di soggetti reali e dalla ripetizione ossessiva di una frase, divenuta una sorta di mantra ancestrale per l'artista, "Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo". Questa incapacità di esprimere un elaborato interiore al contempo chiaro e fuggevole, perché tutto in questa società sembra tanto palese quanto distorto, porta Randazzo a esprimersi attraverso la ripetizione di vortici concentrici, caratterizzati da una tavolozza cromatica ricca e decisa.

La mostra milanese apre al pubblico Venerdì 24 Aprile con aperitivo dalle ore 19:00. L'esposizione sarà visitabile fino al prossimo 24 Maggio con i seguenti orari: Sabato e Domenica 10:00-12:00 / 16:00-19:30 Feriali su appuntamento 10:00 – 19:00 con preavviso telefonico Cell: 339 896 8903

GALLERIA INDEPENDENT ARTISTS

VIA GAETANO DONIZETTI, 24

MILANO 20122

MAIL: info@expo-independentartists.it

INFO: 333 49 14 712

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 586 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)