ART MEDICA | Existentia

ART MEDICA | Existentia

Titolo

ART MEDICA | Existentia

Inaugura

Sabato, 3 Maggio, 2014 - 19:00

A cura di

Angelo Raffaele Villani | ROSSOCONTEMPORANEO

Artisti partecipanti

Jara Marzulli

Monticelli & Pagone

Presso

Studio Dermatologico Dr. Andrea Pastore
Corso Italia 259, Taranto

Comunicato Stampa

Parte il calendario annuale di ART MEDICA, a cura di ROSSOCONTEMPORANEO e con testi critici di Amelì Liana Lasaponara. Otto appuntamenti mensili per sedici artisti.

 

Lo Studio Dermatologico del Dottor Andrea Pastore diventa spazio espositivo per la cosiddetta nuova figurazione, sposando sinergicamente la mission medica alla bellezza, al corpo, alla passione, alla vita, temi del ricco e screziato programma espositivo. Valori letti secondo formule alchemiche diverse, ponendo al centro dell’attenzione l’uomo, con le proprie paure, fragilità, ma anche certezze e potenzialità.

L’Arte e la Medicina sono sempre state correlate da un’idea preconcetta che le poneva l’una in opposizione all’altra; l’Arte con il suo mondo intuitivo, sensoriale e creativo, la Scienza quale regno razionale, pragmatico ed indubitabile, sia formalmente che sostanzialmente.

La cultura contemporanea riesce a percepire la porosità del confine di questa dicotomia dialettica, la cui finalità è l’esistenza dell’uomo.

 

EXISTENTIA

L’uomo esiste. Esiste come esistono tutte le realtà oggettive del mondo sensibile.

Ma è l’essenza l’elemento che distingue l’esistenza, in quanto ne specifica la natura dell’essere. L’essenza è il mistero che l’artista tenta di svelare nella sperimentazione della propria ricerca.

Il risultato non sarà mai verità assoluta, ma lettura di una verità d’artista. E questo potrebbe risultare sufficiente per comprendere il concetto di EXISTENTIA.

Jara Marzulli e Monticelli&Pagone inaugurano il calendario di ART MEDICA.

La Marzulli con il suo deja vu sensoriale, Monticelli&Pagone con il proprio dittico concettuale. 

Le opere di Jara Marzulli sono puntellate da un’ansia nostalgica verso una vita che reca in sé l’unica autenticità: una metamorfosi perenne e ciclica, che si fa deterioramento del corpo a favore dell’essenza. Ciò si traduce formalmente come esaltazione della condizione dell’anima, quasi tatuaggio nella carne. Jara ci regala una ricerca alchemica tra mente, anima e corpo, sintesi di  bellezza autentica, attraverso il ripetersi perpetuo delle sequenze vitali, tra operosità e stasi, tra coinvolgimento ed allontanamento, tra maternità e distacco.

Le verità raggiunte nelle sue opere figurano come icone carontiche verso nuovi momenti percettivi.

E si sa: chi vive la vita senza timore alcuno, si lascia attraversare da essa.

Il geniale vincolo professionale che lega Alessandro Monticelli e Claudio Pagone valorizza, amplificandole, entrambe le personalità, in un processo creativo dove il partner artistico rappresenta la prima forma di pubblico. Tutto il loro lavoro si basa sul concetto del “dittico”, della dualità sia creativa che formale.

Due sono le intuizioni di partenza che si fondono nell’opera finale a quattro mani. Opera processata  dall’iter classico, dal foglio al plotter, alla tecnica mista.

Due sono le tesi formali sostenute nelle opere. Una intenzionalmente figurativa, l’altra più sintetica, concettuale.

I soggetti sono uomini e donne simultaneamente, nuovi canoni di bellezza ibrida che accentua l’ambiguità dell’individuo odierno. Partire da un archetipo classico per giungere alla formulazione di una sintesi contemporanea riconoscibile, griffata, omologata, ma più sicura socialmente, proprio per questo. Ma questa omologazione reitera una tendenza comune che è quella di confondere l’apparire con l’essere.

Nelle opere, infatti, la dualità  è amplificata dalla presenza del soggetto e dall’immagine speculare di esso,  dipinta di nero quale  colore dell’ombra, della coscienza forzata di sé,  che si fa ”essenza”, energia di un corpo smaterializzato. Ombra come concetto di specchio dell’anima, specchio muto ed opaco, capace di trasformarsi in altro da sé.

 

[Amelì Liana Lasaponara]

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''