ARCHITETTURE DI PANNA IN STILE CARIOCA

ARCHITETTURE DI PANNA IN STILE CARIOCA

Titolo

ARCHITETTURE DI PANNA IN STILE CARIOCA

Inaugura

Martedì, 9 Aprile, 2013 - 09:00

A cura di

s.c. artroom

Artisti partecipanti

Fabrizio Sclavi

Presso

PASTICCERIA CUCCHI

Comunicato Stampa

Architetture dolci alla Niemeyer
Pasticceria Cucchi - Milano dal 9 al 14 Aprile 2013

Fabrizio Sclavi tratteggia disegni da mangiarsi con gli occhi. Gustosi e vitali, pare abbiano, grazie al tratto veloce e liquido, la capacità di animarsi, abbandonando il foglio per conquistare in allegria la vita. Racconta, in un tripudio di colori, quello che il suo sguardo, sempre meravigliato, sa cogliere: paesaggi, architetture, scorci cittadini, personaggi e torte. Le torte sono il soggetto d’elezione. I dolci appartengono al suo DNA di senese, allevato nel negozio di famiglia, panetteria e pasticceria, dove trascorreva i pomeriggi a decorare torte. Colto artigiano della matita trasfigura il quotidiano, trasformandolo in una saga felice: una sorta di paese di zucchero e canditi, dedicato a chi è goloso di immagini felici.
Ogni stagione ha la sua storia dolce: le torte che illustra per decorare il negozio del fratello a Siena, i dolci che tratteggia sui centrini di carta, come auguri di compleanno per gli amici. Per il Salone del mobile di Milano 2013 ha dipinto sei quadri 70x100 di torte per le vetrine della pasticceria Cucchi in Corso Genova, suo luogo d’elezione, per via dell’affetto per titolari che dal 1936 garantiscono una raffinata tradizione dolciaria. Raffigurano architetture dolci e la loro storia è iniziata tre anni fa durante un viaggio in Brasile. Quando ha visto le bianche architetture di Oscar Niemeyer, simile a torte di meringa, apparecchiate sull’altipiano di Brasilia, Fabrizio ha subito immaginato di ridisegnarle fatte di zucchero colorato, di crema e cioccolata.
Pensati come omaggio al grande architetto brasiliano, che l’ha incantato con i suoi volumi fluidi, i quadri serviranno da modello ai virtuosi pasticceri di Cucchi per creare delle torte alla Niemeyer.
Simili, nel segno dinamico, al Museo di Arte Contemporanea di Niteroi, poggiato sulla baia di Rio, come un ottovolante, al Mausoleo di Juscelino Kubitschek, il fondatore di Brasilia, dove il suo corpo imbalsamato giace in una bara foderata di seta rossa, o al palazzo presidenziale dell’Alvorada. Le torte/architetture dipinte da Fabrizio, ricoperte di cioccolato fondente, su strati di crema e caramello, decorate da rosse ciliegine e da zuccherini multicolori, diventano le architetture fantastiche di una città immaginaria, non misteriosa e pessimista, come quelle narrate da Italo Calvino nelle “Città invisibili”, ma giocosa e gustosa, inventata per regalare agli adulti la gioia dei bambini che negli occhi hanno ancora lo stupore. Mentre le torte alla Niemeyer, create dai pasticceri di Cucchi, sono da gustare, immaginando d’essere a Brasilia, la città nata dalla matita ardita di un unico architetto.
Cristina Morozzi

PRESS OFFICE
NEGRI FIRMAN
PR & COMMUNICATION
Enrico Della Svizzera
Tel: +39 02 89096012
Email: enrico@negrifirman.com

www.fabriziosclavi.it

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 670 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)