Anna Paglia, L’universo e lo zodiaco. Salienza Surrazionale

Anna Paglia, L’universo e lo zodiaco. Salienza Surrazionale

Titolo

Anna Paglia, L’universo e lo zodiaco. Salienza Surrazionale

Inaugura

Sabato, 6 Dicembre, 2014 - 11:00

A cura di

Franco Canova

Artisti partecipanti

Anna Paglia

Presso

Palazzo Casotti
Piazza Casotti 1, Reggio Emilia

Comunicato Stampa

“L’universo e lo zodiaco” di Anna Paglia in mostra, dal 6 al 28 dicembre 2014, presso la sede di Palazzo Casotti (Piazza Casotti, 1) a Reggio Emilia. Realizzata in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, l’esposizione verrà inaugurata sabato 6 dicembre, alle ore 11.00. Saranno presenti, oltre all’artista, il curatore Franco Canova e il critico d’arte Marzio Dall’Acqua, che presenterà il progetto ai visitatori.

In esposizione, una trentina di opere realizzate dal 2011 al 2014, in gran parte riferibili alle serie “Zodiaco” (2014) ed “Apeiron” (2011). Completa la mostra, un trittico di grandi dimensioni, nel quale viene citato il Cristo della “Trasfigurazione” di Raffaello.

La recente produzione dell’artista si caratterizza per una spiccata matericità, abbinata all’uso di Led luminosi che punteggiano la tela nella loro distribuzione sintagmatica. Opere che, come spiega l’artista, «accogliendo il passato nel presente, si proiettano al futuro».

Dopo la fondazione del Movimento Surrazionale (2010), la prima mostra a Palazzo Casotti (2011) e il convegno di studi all’Università di Modena e Reggio Emilia (2011), la personale di Anna Paglia segna un ulteriore passo avanti nell’approfondimento della poetica surrazionale, termine utilizzato dal filosofo francese Gaston Bachelard per indicare ciò che supera la ragione e la razionalità.

Come scrive, infatti, Franco Canova «Il sogno, la rêverie […] hanno dato impulso ad una creatività basata sull’annullamento dei principi acquisiti, su uno svuotamento dell’anima, l’azzeramento delle precedenti esperienze».

«Opere impastate di terra e cielo - conclude Marzio Dall’Acqua - di un cielo così immenso da diventare fantastica atmosfera, umore, vapore e scintillanti presenze […]. Siamo librati in regioni inesplorate, percorse dalla fantasia dell’occhio e dell’animo, in una specie di ascesi, di salita laica, fatta di emozioni, di sensazioni, di un perdersi nell’infinito con ottimistica disponibilità e con totale abbandono».

L’esposizione sarà visitabile fino al 28 dicembre 2014, di martedì, mercoledì, venerdì e sabato con orario 10.00-12.30 e 16.00-18.30, domenica ore 10.00-12.00, lunedì e giovedì chiuso. Per informazioni: tel. 335 7050372, panna72@libero.it, www.annapaglia.it. Catalogo (Edizioni E. Lui, 2014) con testi di Franco Canova, Marzio Dall’Acqua, Alfredo Gianolio, Fiorenzo Mascagna, Stefania Ferrari.

Nata a Castelnovo ne’ Monti (RE), Anna Paglia ha trascorso parte della sua vita a Genova. Oggi vive in provincia di Reggio Emilia. Nel 2002 incontra il poeta musicista Marcel Cadoni e inizia una collaborazione che porta alla fondazione della Galleria d’Arte Metamorfosi di Reggio Emilia. Nel 2004, assieme ad altri frequentatori della Galleria, riprende e rielabora il concetto filosofico del “Surrazionale”. Nel 2010 fonda con Marcel Cadoni e Franco Canova il “Movimento Surrazionale”, al quale aderiscono artisti di diversa estrazione. Anna Paglia ha al suo attivo numerose esposizioni in varie città italiane (Genova, Rimini, Torino, Roma, Pisa, Viterbo, Firenze, Reggio Emilia) e negli ultimi anni anche all'estero, in particolare a Vienna, Praga, Sofia, Londra, Parigi e Bruxelles.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 610 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)