ADAM MARUŠIĆ, RESPIRO DI ZARA

ADAM MARUŠIĆ, RESPIRO DI ZARA

Titolo

ADAM MARUŠIĆ, RESPIRO DI ZARA

Inaugura

Mercoledì, 5 Luglio, 2017 - 18:00

A cura di

Romina Guidelli

Artisti partecipanti

Adam Marušić 

Presso

Galleria Vittoria
Via Margutta 103

Comunicato Stampa

ADAM MARUŠIĆ, RESPIRO DI ZARA

a cura di Romina Guidelli

 

VERNISSAGE 5 LUGLIO ORE 18.00

DAL 5 AL 16 LUGLIO 2017

 

Apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 15 alle ore 19; fuori orario su appuntamento.

 

GALLERIA VITTORIA

via Margutta 103, Roma

Info Mostra: www.galleriavittoria.com ; info@galleriavittoria.com

 

La Galleria Vittoria presenta la nuova mostra di Adam Marušić "Respiro di Zara" a cura di Romina Guidelli. 

La mostra inaugurerà a Roma nella Galleria Vittoria, sita in Via Margutta 103, mercoledì 5 luglio alle ore 18.00.

In questo nuovo percorso espositivo, l'artista conduce il visitatore nella sua lunga 'storia d'arte' esponendo una selezione di opere datate dal 1987 ad oggi.  Un percorso che sviscera, attraverso delle tappe fondamentali, quella che è la ricerca di Marušić sul paesaggio, divisa tra panorami reali e idealizzati, carichi di vivido colore e rigore compositivo. Respiro di Zara è una mostra immaginata come un viaggio che racconta l’annodarsi di universi, reali e privati, che caratterizzano medesimo paesaggio, dipinto tra le stagioni che trascorrono su Zara e quelle che attraversano l'animo di Marušić. 

Promossa dalla Contea Di Zara, Società Dante Alighieri e Comunità degli Italiani di Zara, la mostra sarà visitabile dal 5 al 16 luglio 2017.

Scrive di lui  Romina Guidelli curatrice della mostra :

'...nella pittura del maestro Marušić fino agli anni Novanta, colpi di pennello veloci e accostati costruiscono una trama diradata su fondi nitidi. Quest’effetto di linee vicine s’alterna a ‘macchie’ di colore, distribuite come petali, che creano nell’opera un effetto centripeto lasciando l’osservatore in balia del vento, caldo e forte, della primavera zaratina.

I segmenti dipinti s’intensificano e diventano ‘pioggia’ di rette nei primi anni Duemila, fino a guadagnare spessore materico e intense sfumature dall’anno 2010 in poi, sublimando i tratti decisi del ‘primo periodo’, come fossero stati studi di anatomia del paesaggio necessari alla costruzione di una tridimensionalità̀ pittorica capace di evocare un’atmosfera eterea.

Una ricerca lunga una vita trascorsa en plein air: più vicina possibile alla terra, con gli occhi rivolti al cielo, in cui l’unico orizzonte possibile è il mare...'

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 594 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)