16 declinazioni

16 declinazioni

Titolo

16 declinazioni

Inaugura

Sabato, 21 Giugno, 2014 - 17:30

A cura di

GIULIANA CESO

Artisti partecipanti

Massimo Battaglini, Giò Coppola, Rosario Mayo D'Aloisio, Lorenzo De Angelis, Massimo De Angelis (Demas) Amedeo Donini, Carla Leonelli, Mario La Carrubba, David Marcelli, Maddalena Mauri, Gianfranco Mascelli, Luigi Riccioni, Aleksandar Stamenov, Maria Grazia Tata, Elio Rizzo, Maurizio Tognalini

Presso

EX GRANAI FORTEZZA ORSINI
vIA Cavour 28 PITIGLIANO (GR)

Comunicato Stampa

16 DECLINAZIONI

E’ nell’ordine delle cose che in tutto vi sia un progressivo evolvere, non di meno l’arte procede, con la sua sensibilità, con le sue innovative pulsioni, verso una temporalità affine a quella tecnologica in cui tutto è predisponibile per un sistema più abbreviato per raggiungere i medesimi risultati che, ampiamente, il più delle volte non eguaglia il risultato manuale, ma lo supera generando ulteriori ipotesi di superamento, di studio, di consolidamento. Ed è nella moltitudine di manifestazioni che l’evoluzione passa, fino all’assottigliamento delle età generazionali che si supportano l’una con l’altra; l’una dopo l’altra. L’arte visiva non è più quella di una forza trainante di uno e tutti gli altri ad imitarne lo spirito di visione, che abbiamo visto, nel passato con Leonardo e i Leonardeschi, con Caravaggio e i Caravaggeschi, oggi ciascuno degli artisti procede delineando un percorso fino a che in taluni, il traguardo potrà essere il medesimo di altri, apportato con linee diverse, ma in tal’altri il risultato sarà oltre che diverso, più innovativo.

Il ‘900 è stato per molti un limbo di esercitazioni, tuttavia non si può dire che non siano scaturite forze innovative  da alcuni artisti che hanno radicalmente rappresentato l’epoca in cui hanno vissuto , ma hanno spinto la ricerca sull’immagine per andare oltre, per accordarsi con nuove sensibilità che il tempo forse, richiedeva (vedi il Futurismo), ma che hanno generato una successiva discendenza.

La mostra ai Granai della Fortezza Orsini di Pitigliano, si articola con le stesse modalità di diversità, tali da essere declinazioni diverse. Espressioni di 16 artisti che lavorano ciascuno con la propria personalità e sensibilità, ma intenti a tracciare quella linea che potrà essere d’esempio per il futuro e andare oltre.

                                                                                                                                                        Gianfranco Mascelli   

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''