1_mb67_11 - SCUAL & YNAKTERA

1_mb67_11 - SCUAL & YNAKTERA

Titolo

1_mb67_11 - SCUAL & YNAKTERA

Inaugura

Giovedì, 23 Maggio, 2013 - 19:00

A cura di

Maila Buglioni

Artisti partecipanti

SCUAL & YNAKTERA

Presso

Factory - Spazio Giovani di Roma Capitale c/o Ex-Mattatoio Testaccio
piazza Orazio Giustiniani, 4 - Roma

Comunicato Stampa

1_MB67_11
A cura di Maila Buglioni
all’interno di
VISUAL ARTS ‘Ho qualcosa da dire..e da fare’
Vernissage: Giovedì 23 Maggio 2013
h19.00

Il 23 Maggio 2013, presso FACTORY – SPAZIO GIOVANI di ROMA CAPITALE (Ex-Mattatoio di Testaccio) inaugura ‘VISUAL ARTS. Ho qualcosa da dire..e da fare’.

Maila Buglioni partecipa a ‘VISUAL ARTS. Ho qualcosa da dire..e da fare’ con il progetto 1_MB67_11.

Sperimentazione e collaborazione tra differenti linguaggi artistici sono le basi su cui si è sviluppato il progetto 1_MB67_11 : un’opera audio/video ideata da Ynaktera – artista audiovisivo, produttore e performer – e Scual – artista audiovisivo, fotografo e performer –  ambedue appartenenti al collettivo Stochastic Resonance, etichetta indipendente che si muove all’interno della scena elettronica sperimentale. Punto di partenza della loro ricerca artistica è il fenomeno fisico della risonanza stocastica, secondo la quale un segnale a basso volume diventa più forte e percepibile attraverso l'aggiunta di altri suoni o addirittura rumori. Obiettivo ultimo di tale indagine è proporre lavori in cui la sovrapposizione degli elementi audio e video fino a generare una profonda e precisa percezione dell’opera stessa.
Entrambi gli artisti indagano nuove forme di comunicazione derivanti dalla fusione di diversi idiomi audio-visivi, sia digitali sia elettronici, al fine di produrre creazioni non classificabili entro etichette convenzionali. Fonti d’ispirazione sono i sistemi scientifici, come i modelli matematici, e la musica elettronica sperimentale del tedesco Alva Noto, dei giapponesi Ryoji Ikeda e Ryoichi Kurokawa.
L’opera a quattro mani 1_MB67_11 (2012) prende spunto dalle numerose esplorazioni spaziali effettuate dall’uomo dal 1961 a oggi. Nella seconda metà del XX secolo, concluse le guerre territoriali e definiti i confini politici delle singole nazioni tuttora esistenti, l’essere umano ha proiettato le sue aspirazioni di conquista verso gli infiniti spazi esistenti nell’universo. Partendo da questa premessa Ynaktera e Scual hanno elaborato questo lavoro proponendosi di coinvolgere totalmente lo spettatore attraverso l’ideazione di un viaggio nel cosmo, luogo a noi sconosciuto abitato da innumerevoli stelle, pianeti, asteroidi ed altri corpi celesti. Nell’opera, la musica si muove su componenti minimali composti da suoni sinusoidali puri mentre la scansione ritmica è ottenuta con effetti acustici di frequenza molto alta, contrapponendosi ad altri più bassi e profondi. La composizione grafica del video è concepita su forme semplici e lineari per narrare un percorso che oscilla tra il micro e il macro della scienza: da un modello a stringhe, proprio delle strutture subatomiche, fino a figurazioni che ricordano ammassi di corpi celesti.

Maila Buglioni

‘VISUAL ARTS. Ho qualcosa da dire..e da fare’
dal 23 Maggio al 09 Giugno 2013
FACTORY – SPAZIO GIOVANI di ROMA CAPITALE (Ex-Mattatoio di Testaccio)
Piazza Orazio Giustiniani, 4
00153 – Roma
Vernissage: 23 Maggio 2013 h19-24
Orari: 24-25-26-31 Maggio e 01-02-07-08-09 Giugno 2013 h19-24
Info: maila.buglioni@gmail.com
Info FACTORY: tel. 060608 | www.incontragiovani.it
 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su 'Maila Buglioni'