Milano Design Weekend 2011

arte, mostre, eventi, artisti, cultura contemporanea

Dopo il successo della prima edizione MILANO DESIGN WEEKEND torna dal 6 al 9 ottobre.
Quattro giornate no stop di shopping, arte, architettura, musica per una grande kermesse dedicata a Milano, capitale internazionale del design.
 Un’esperienza entusiasmante, con percorsi ed eventi aperti a tutti i cittadini, anche ai bambini e agli stranieri, per un incontro aperto e coinvolgente tra la città, le sue ricchezze culturali e i negozi del settore arredamento.

Tema di questa edizione è “Diamoci del Tu. Dialoghi fra arte e design” con l’obiettivo di rendere sempre più caldo e coinvolgente il rapporto tra i punti vendita di design e il consumatore finale.

http://www.milano-designweekend.it/

COMUNICATO STAMPA
Al via la seconda edizione di MILANO DESIGN WEEKEND.
“Diamoci del tu. Dialoghi fra arte e design”: l’evento dedicato a shopping di arredamento, percorsi di design, arte, architettura e musica 6-9 ottobre 2011
Inizia giovedì 6 la seconda edizione di MILANO DESIGN WEEKEND, lo straordinario evento organizzato congiuntamente dal Gruppo Mondadori e dal Gruppo RCS per sostenere le aziende del comparto arredo, tra le principali eccellenze dell’industria italiana. Una grande kermesse, dedicata a Milano, capitale del design, che dopo il grande successo della prima edizione, ritorna quest’anno dal 6 al 9 ottobre con quattro giornate no stop dedicate allo shopping ma anche a percorsi integrati di design, arte, architettura e musica promosse dalle principali istituzioni culturali della città.
“Diamoci del tu. Dialoghi fra arte e design” è il tema scelto per quest’anno Un’esperienza entusiasmante, aperta a tutti i cittadini, con l’obiettivo di diffondere una contagiosa voglia di scoprire, imparare, esplorare che trasformerà la città in un esemplare catalizzatore di creatività.
MILANO DESIGN WEEKEND ha ottenuto il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, Expo, Moda, Design del Comune di Milano e dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano. L’evento ha il contributo anche di alcune tra le più importanti istituzioni dell’arte e della cultura milanese quali il Triennale Design Museum, il Museo del Novecento e il Civico Museo Archeologico – che partecipano per la prima volta alla kermesse – insieme al circuito delle Case Museo di Milano. Partecipano per la prima volta all’iniziativa anche il Conservatorio di Milano, Palazzo Mezzanotte - sede della Borsa Italiana -, l’Orto Botanico e il PAC Padiglione d’arte contemporanea.
MILANO DESIGN WEEKEND è un evento che riunisce il mondo della produzione, della distribuzione e dei media per creare una grande piattaforma di comunicazione capace di rispondere alle esigenze di un consumatore sempre più informato ed esigente. Un’iniziativa unica nel panorama nazionale vista la presenza congiunta di Gruppo Mondadori e Gruppo RCS che, con un grande network di testate dedicate all’arredamento, lavorano insieme ad un progetto che sostiene il mercato e la distribuzione.
Una grande spinta per far crescere la cultura dell’abitare, perfetta testimonianza di un nuovo modo di fare editoria e comunicazione.
MILANO DESIGN WEEKEND con un programma fittissimo collega, in una grande rete di relazioni, show-room monomarca, negozi multimarca di arredamento, bookshop museali e department store. Coinvolti anche musei, studi di architettura e le principali librerie dei due gruppi editoriali in città. Tutti resteranno aperti sabato 8 ottobre fino alle ore 22 per la grande NOTTE DEL DESIGN che animerà la città con eventi ed iniziative speciali.
Un’invasione di creatività s’impadronirà e contaminerà quindi la città rendendola più viva.

IL TEMA: Diamoci del Tu. Dialoghi tra arte e design. La seconda edizione di MILANO DESIGN WEEKEND si focalizza sul tema Diamoci del Tu. Dialoghi tra arte e design con l’obiettivo di rendere sempre più caldo e coinvolgente il rapporto tra i punti vendita di design e il consumatore finale. Durante tutta la durata della manifestazione, i negozi aderenti si trasformeranno in contenitori di eventi volti ad un nuovo dialogo con il consumatore al quale si vuole offrire non solo una selezione di prodotti ma una esperienza unica. I punti vendita saranno infatti chiamati ad interpretare, attraverso allestimenti e appuntamenti dedicati, il tema che dà il titolo a questa edizione che suggerisce un incontro aperto, ravvicinato, tra la città, il design e l’arte. Simbolo perfetto di una nuova voglia di apertura verso il mondo.
Triennale Design Museum Partner dell’iniziativa è il Triennale Design Museum, punto di riferimento e di divulgazione per il mondo del design, eccellenza in Italia e all’estero, che aderisce a MILANO DESIGN WEEKEND con una serie di proposte mirate ad avvicinare il grande pubblico al mondo del design. Dal 6 al 9 ottobre l’ingresso sarà gratuito a Le fabbriche dei sogni, quarta edizione del Triennale Design Museum. Per i più piccoli, Triennale Design Museum propone sabato 8 ottobre e domenica 9 ottobre il progetto TDMKids, rivolto ai bambini dai 4 ai 10 anni. I laboratori didattici di TDMKids sono concepiti coinvolgendo una serie di progettisti e designer con l’intento di avvicinare i bambini al bello, all’utile e al mondo dei materiali con un’impronta legata al metodo progettuale proprio dei designer. In questa occasione i laboratori avranno un prezzo speciale di 5 euro a bambino (anziché 8 euro) comprendente visita al museo con educatore, attività di laboratorio (durata 90’) + kit didattico con il libro Frisello al Triennale Design Museum. Il mistero dei sette semi. Inoltre, i visitatori che presenteranno alla biglietteria la Design Card completa di tutti i timbri riceveranno un coupon che darà diritto ad una speciale riduzione sul costo del biglietto di ingresso alla mostra O’Clock. Design del tempo, tempo del design (4 euro anziché 8 euro) che aprirà l’11 ottobre. L’offerta sarà valida entro i primi 15 giorni di apertura della mostra stessa.

BookStores
All’evento partecipano Electa e Skira, tra i più prestigiosi marchi dell’editoria d’arte internazionale, con iniziative realizzate nei Mondadori Multicenter, negli Skira BookStores e nella Libreria Rizzoli Galleria di Galleria Vittorio Emanuele II. Nei giorni dell’evento Electa e Skira, tra i più prestigiosi marchi dell’editoria d’arte internazionale, offriranno una selezione di titoli legati all’architettura, al design e all’arte a prezzi eccezionali.
I bookstore interessati sono: i Mondadori Multicenter di Piazza Duomo, via Marghera e Corso Vittorio Emanuele; il Bookshop Electa presso il Museo del Novecento e gli Skira Book Stores Pinacoteca di Brera, Castello Sforzesco, Triennale, La Rinascente Design Supermarket, LaScalaShop, Palazzo Reale e showroom di Palazzo Stampa.
 Oltre alla libreria Rizzoli in Galleria Vittorio Emanuele.
Il Mondadori Multicenter Duomo ospiterà sabato 8 ottobre la puntata zero di BOXING DESIGN. Incontri/Scontri tra Design, Cultura e Innovazione, un format destinato alla televisione, ripreso e mandato in onda da TeleLombardia, a cura di Dalia Gallico - presidente di ADI Associazione Disegno industriale, professoressa universitaria, responsabile e coordinatrice di tutte le mostre a Milano nelle varie sedi presenti in città e responsabile di vari progetti esteri sull’esportazione del design italiano - in collaborazione con InnovationFestival e TeleLombardia.
Innovativi “incontri/scontri” su un vero “ring” come occasione per mettere a confronto alcuni degli autori di oggetti-icona celebrati in tutto il mondo con designer esponenti delle nuove generazioni. Gli incontri, agili e combattivi, verteranno su un serrato fuoco di domande e risposte per comprendere le mutazioni ideologiche e professionali che nel corso degli anni hanno resa continua e/o spezzata la linea culturale che ha fatto affermare il prodotto italiano nel mondo. Il primo “match” vedrà la partecipazione del noto designer Enzo Mari accando al designer Paolo Ulian.

Info Point
Gli Info Point garantiranno la distribuzione del materiale informativo prima dell’inizio dell’evento e saranno allestiti: due nel centro della città (uno in Largo La Foppa e uno in Via Larga intersezione Via Bergamini) e all’interno degli stand di Gruppo Mondadori e Gruppo RCS al MADE EXPO. A questi si aggiungeranno anche i Mondadori Multicenter di Piazza Duomo e Corso Vittorio Emanuele e la libreria Rizzoli in Galleria Vittorio Emanuele.
Prodotti Cult 
In occasione di MILANO DESIGN WEEKEND, i punti vendita e le aziende coinvolte accoglieranno i visitatori con una speciale sorpresa: una selezione di prodotti – anche fuori serie e in tiratura limitata – proposti solo per i quattro giorni della manifestazione con uno speciale sconto del 30%.


Concorsi Durante MILANO DESIGN WEEKEND saranno proposti due concorsi.
Nel primo, il pubblico potrà votare attraverso il sito WWW.MILANO-DESIGNWEEKEND.IT il proprio prodotto CULT preferito. Tra tutti i votanti verrà estratto un vincitore a cui verrà assegnato in premio un weekend per 2 persone a Helsinki.
Nel secondo, protagonista sarà la Design Card, una sorta di passaporto del design disponibile on e off line che dovrà essere timbrata in ogni location del circuito MILANO DESIGN WEEKEND. Raggiunti dieci timbri la card potrà essere imbucata nelle urne presenti in tutti i punti vendita, presso la Triennale e negli info point. Si potrà così partecipare, tramite estrazione, ad un grande concorso finale con in premio un altro weekend per 2 persone a Dubai e Abu-Dhabi.
Tappa obbligatoria per partecipare al concorso sarà il Triennale Design Museum.
Saranno inoltre premiate le aziende produttrici dei primi tre prodotti Cult più votati e un’autorevole Giuria selezionerà la migliore interpretazione del tema DIAMOCI DEL TU nelle due categorie: showroom monomarca e showroom multimarca.

ARTE MILANO
Sulla scia del consenso e del successo della scorsa edizione, durante la manifestazione verranno organizzati
percorsi culturali tematici attraverso il mondo dell’arte, del design, dell’architettura e della musica
che coinvolgeranno tutta la città, affiancando il sistema design.

MUSEO DEL NOVECENTO
Durante i giorni di MILANO DESIGN WEEKEND, il Museo del Novecento - che per la prima volta partecipa alla manifestazione - offrirà 300 ingressi gratuiti. Le visite - “A caccia di antichità nel Museo del Novecento. Una visita archeologica nell’arte contemporanea”, a cura di Marcella Leone e Angela Pola; “Arte cinetica, uno sguardo al design”, a cura di Paola Fenini e Chiara Mari; “Sasso, carta, forbici. La poetica dell’oggetto” a cura di Giulia Tiraboschi; “Da Boccioni a Fontana. Viaggio attraverso la scultura del novecento” e “I protagonisti dell’Arte Povera al Museo del Novecento”, entrambe a cura di Francesco Poli - organizzate da Electa su prenotazione, permetteranno di effettuare un affascinante viaggio alla scoperta di un percorso sviluppato in successione cronologica, che parte dall’inizio del secolo e attraversa i maggiori movimenti e correnti dell’arte italiana.
I visitatori saranno accompagnati da “ciceroni” d’eccezione, quali critici e storici dell’arte. Saranno organizzate anche speciali visite guidate per i più piccoli dal titolo: “Ma tu cosa vedi? Se i bambini incontrano l'Arte Povera”, a cura di Paola Noè dove ai bambini sarà offerta la possibilità di trasformarsi in “critici” d’arte. In più, per aprire la manifestazione alla comunità straniera che vive a Milano o si trova di passaggio per lavoro o vacanza sono state organizzate visite guidate in lingua inglese.

MUSEO ARCHEOLOGICO
Durante i giorni di MILANO DESIGN WEEKEND, il rinnovato Civico Museo Archeologico di Milano partecipa per la prima volta alla manifestazione. Novità di questa edizione, le visite gratuite (su prenotazione, 60 ingressi) organizzate da Electa, guidate da giovani archeologi della scuola di Specializzazione dell'Università degli studi di Milano al Museo Archeologico e alle rovine di epoca romana. Un’iniziativa che vuole proporre alla città, in una settimana già ricca di eventi dedicati al design, un’opportunità culturale preziosa per approfondire il rapporto strettissimo tra arte e artigianato che erano strettamente legati nel mondo antico e inoltre la riscoperta di uno dei complessi archeologici e monumentali meglio conservati della città ma noto a pochissimi. Due i percorsi: “Milano da bere. Archeologia di una coppa di vino”, a cura di Federica Grossi e Giorgio Rossi e “Immagine, potere e imitazione: mode di una capitale dell’impero”, a cura di Marta Balzar, Elena Belgiovine, Daniele Capuzzo.

ITINERARIO CASE MUSEO
In occasione di MILANO DESIGN WEEKEND, saranno aperte al pubblico alcune delle più affascinanti Case Museo della città: il Museo Bagatti Valsecchi, Casa Boschi di Stefano, Villa Necchi Campiglio e il Museo Poldi Pezzoli. In questa occasione, critici e storici dell’arte, architetti e archeologi saranno le speciali “guide” che affiancheranno i visitatori nella lettura delle opere, raccontando suggestioni di architetture, oggetti e storie di capolavori e artisti, proponendo una visione insolita e originale di alcuni scorci della città.
Numerose e diversificate le proposte: a Villa Necchi: “Pranzo a Villa Necchi, una dimora all’avanguardia”, a cura di Daniela Tarabra; “Artigianato d'eccellenza a Villa Necchi”, a cura di Silvia Tatozzi e “Milano anni ’30. Storia e Architettura di una villa urbana” a cura di Chiara Freyrie; al Museo Poldi Pezzoli: “I fiori del Conte: la natura e i suoi simboli nelle collezioni del Museo Poldi Pezzoli”, a cura di Lucia Impelluso, “Nella fucina di Vulcano: l’armeria del Poldi Pezzoli”, a cura di Daniela Tarabra e “L’abito non fa il monaco ma l’uomo si: moda e identità nei ritratti maschili del Poldi Pezzoli”, a cura di Marta Alvarez; al Museo Bagatti Valsecchi: “Design medievale – comfort moderno a Casa Bagatti Valsecchi”, a cura di Paola Fenini e “Vero o falso? Capolavori originali e pezzi "in stile" nella casa di due fratelli collezionisti”, a cura di Stefano Zuffi; a Casa Boschi di Stefano: “Tè a Casa Boschi. Il fascino discreto di un interno borghese”, a cura di Silvia Borghesi.

Le visite tutte gratuite (oltre 750 ingressi gratuiti), sempre su prenotazione, saranno a cura di Electa. Inoltre, sempre dedicate agli stranieri, sono state organizzate visite guidate in lingua spagnola al Museo Poldi Pezzoli.

PIAZZA AFFARI
Partecipa per la prima volta a MILANO DESIGN WEEKEND Palazzo Mezzanotte, lo storico edificio di Piazza Affari che ha ospitato nel suo Parterre le contrattazioni azionarie con le aste a chiamata - cosiddette "alle grida" - e la corbeille, lo spazio nel salone centrale riservato agli intermediari finanziari per la compravendita dei valori mobiliari. Electa organizzerà visite guidate alle mostre “Le maioliche di Gio Ponti a Palazzo Mezzanotte”, a cura di Lorenza Rotti e “Prima dei grattacieli: Milano e gli edifici della città romana”, a cura di Antonio dell’Acqua e Eleonora Romanò (60 ingressi gratuiti).

PAC Padiglione d’arte contemporanea
Partecipa per la prima volta a MILANO DESIGN WEEKEND il PAC, aprendo al pubblico la mostra “Silvio Wolf. Sulla soglia”. Sette distinte sezioni espositive presentano la sintesi di trent’anni di attività artistica. Silvio Wolf ha progettato un percorso che pone il visitatore al centro di un’esperienza visiva e sensoriale: installazioni ambientali, opere fotografiche e videoproiezioni sono pensate come stazioni di un viaggio che sin dall’ingresso coinvolge il pubblico attraverso immagini senza tempo, nelle quali la luce è l’elemento primario, espressione di un’arte che amplifica la percezione e gli stimoli sensoriali, ponendo il pubblico in una condizione che l’artista definisce “di ascolto”.

ORTO BOTANICO
Altra novità dell’edizione 2011 di MILANO DESIGN WEEKEND è l’Orto Botanico, nato nel 1774 con finalità didattiche scientifiche per volere di Maria Teresa d’Austria, oggi un piccolo gioiello verde incastonato nel complesso di Brera. Electa organizzerà la visita guidata “Passeggiando con Flora: l’orto botanico di Brera tra storia e mito”, a cura di Lucia Impelluso. (60 ingressi gratuiti).

CONSERVATORIO DI MUSICA “G. VERDI” DI MILANO Il Conservatorio - che partecipa per la prima volta a MILANO DESIGN WEEKEND - aprirà al pubblico della manifestazione sabato 8 ottobre alle ore 21 l’ultimo appuntamento del Festival intitolato a Nino Rota, organizzato in occasione del centenario della nascita del compositore. Il concerto dal titolo “Non solo Rota” (300 i posti riservati) proporrà musiche di Vaughan Williams, Darius Milhaud e Nino Rota. Orchestra Sinfonica del Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Direttore: Amedeo Monetti. Sempre sabato 8, nella mattinata, sarà organizzato “Improvvisazioni jazz a Villa Necchi”, un esclusivo concerto nella casa museo di Via Mozart con composizioni originali ed improvvisazioni dei musicisti del Conservatorio (Massimiliano Milesi, sassofono/Roberto Frassini Moneta, contrabbasso/Filippo Sala,
batteria). Arte e Musica si incontreranno quindi in un luogo straordinario a cui i musicisti del Conservatorio daranno voce, rendendolo vivo e palpitante.
Il programma dettagliato delle visite è pubblicato sul sito www.milano-designweekend.it E’ possibile prenotare la partecipazione alle visite guidate e ai concerti tramite email: milanodesignweekend@mondadori.it e telefono (02 21563235 dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 18) Per prenotare le visite guidate a Villa Necchi telefonare al 02 76340121, dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18.

MILANO SEGRETA
Una proposta di percorsi di architettura e design per conoscere luoghi inediti della città, aperti straordinariamente al pubblico durante i giorni della manifestazione. Tra questi, anche un open day negli studi di architetti e designer, che scoprirà i luoghi privati degli Architetti Milanesi.
Nell’ambito di “Milano Segreta” verranno proposte le seguenti iniziative:

ITINERARIO PROFESSIONISMO COLTO DEL DOPOGUERRA (a cura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano) A cura di Maria Vittoria Capitanucci e dedicato al professionismo milanese degli anni ’50-’60, si concentra sugli architetti che hanno contribuito ad una diffusione capillare della cultura del moderno: prevede la visita ad alcuni edifici residenziali realizzati dai cosiddetti “architetti della seconda generazione” del razionalismo lombardo, con visite a edifici di Giulio Minoletti, Luigi Ghò, Vito e Gustavo Latis.

ITINERARIO VICO MAGISTRETTI (a cura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano) A cura di Fulvio Irace e Federico Ferrari, presenta le architetture del grande architetto e designer milanese mostrandone la forte volontà di connotare la città in edifici come la Chiesa di Santa Maria Nascente al QT8 e la Torre al Parco di Via Revere. Un approccio all’architettura che si allontana dalle sterili costruzioni teoriche per giungere ad un’originale “teoria della prassi”. Il percorso si snoderà attraverso il Complesso in Piazza San Marco, l’edificio per abitazioni in Via Conservatorio, sede della Fondazione Magistretti e l’edificio per uffici in Corso Europa.
I due itinerari (riproposti due volte, della durata di circa due ore) si svolgeranno a piedi e saranno su prenotazione (30 posti ciascuno). Il costo per ogni partecipante è di Euro 10. Per chi si iscrivesse a entrambi è di Euro 15. Gli itinerari partiranno dalla sede dell’Ordine degli Architetti di Via Solferino, 17 alle ore 18 di giovedì 6, venerdì 7 e sabato 8 - preceduti da un aperitivo - e alle ore 11 di domenica 9, con un welcome coffee. Per informazioni e prenotazioni: <http://fondazione.ordinearchitetti.mi.it/index.php/page,Notizie.Dettaglio/id,1961/type,fo?SSID=fsas7epf0696k4vfhe8abgafe6> tel. 0262534390 – email: fondazione@ordinearchitetti.mi.it

ITINERARIO STUDI ARCHITETTI
Un'occasione unica di scoprire i luoghi di lavoro di alcuni tra i progettisti più importanti a livello italiano e internazionale: alcuni studi di architettura e design di Milano rimarranno aperti per mostrare ai più curiosi il proprio modo di progettare. Gli studi coinvolti sono:
Cityedge Italian Partner of Studio Daniel Libeskind – Piazza San Carlo, 2 Michele De Lucchi – Via Varese, 15 Fragile – Via Ariosto, 28 Lucchese Design – Via Schiaffino, 25
Studio Gordon Guillaumier – Via Bramante, 29
I    posti    sono    limitati    e    si    possono    prenotare    attraverso    l’indirizzo    email
milanodesignweekend@mondadori.it e telefonicamente allo 02 21563235 dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 18.

MILANO DESIGN WEEKEND è supportato da un’importante campagna di comunicazione sui mezzi Mondadori e RCS.

La creatività è stata curata dall’agenzia di comunicazione White Label.
Il sito WWW.MILANO-DESIGNWEEKEND.IT riporta tutte le informazioni e gli appuntamenti relativi alla manifestazione.

______________
annunci immobili

______________

 

 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 512 visitatori collegati.

Informazioni su 'Viola Vittorini'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)