“Φαινομαι” (mi mostro) / ILV’s Art Exhibition

“Φαινομαι” (mi mostro) / ILV’s Art Exhibition

Titolo

“Φαινομαι” (mi mostro) / ILV’s Art Exhibition

Inaugura

Mercoledì, 28 Novembre, 2012 - 19:30

A cura di

Silvia Anfosso

Artisti partecipanti

ILV

Presso

Le Biciclette

Comunicato Stampa

In occasione della pubblicazione di un articolo a lei dedicato sul numero di Novembre della rivista di Arte Contemporanea “Frattura Scomposta a contemporary art magazine”, ILV celebra l’evento mediante una esposizione personale presso lo spazio Le Biciclette / Milano proponendo al pubblico nuovi lavori facenti parte del Progetto Artistico “Pedaços de alma num céu demasiado azul” (pezzi di anima in un cielo troppo azzurro).

Il progetto artistico di ILV riprende il nome della prima opera creata, sintesi e leitmotiv del percorso espressivo-introspettivo dell’artista.

Nelle sue creazioni ILV cerca un collante, virtuoso e virtuale, per ricomporre i brandelli della propria anima deflagrata. Un’analisi cruda, accompagnata da una resa visiva dura e violenta incentrata sull’angoscia, sul dolore esperito e reso manifesto.

Un urlo silenzioso e paralizzante, che trova il proprio canale di sfogo nell’impatto visivo e nella resa materica di stati d’animo nel tentativo di trasmettere, all’occhio di chi osserva, la dilaniante/penetrante lacerazione dell’anima e l’incontenibile sensazione di sofferenza che ne pervade il vissuto.

La sua creazione è impeto, istinto: segue i marosi dei pensieri, ne riecheggia lo sciabordio della risacca nel loro infrangersi su di una scogliera. Impulso, come impulsive sono le emozioni. Dolore, come quello di stigmate nascoste, ma pur sempre presenti.

All’interno di ogni opera si snoda un insieme di concetti, di pensieri e significati sintetizzati in un messaggio visivo, materico, concreto; una elaborazione che porta l’astratto al tangibile. Simbolicamente, sintesi e caleidoscopio di ciò che è; di ciò che sente.

Il suo percorso si sviluppa, tra aggressività-ferite-riflessioni-introspezioni, lungo la ricerca di forme espressive articolate, materiali opposti: forzatamente uniti e volutamente stridenti. Una sintesi intellettuale che si avvale della scelta di materiali, forme visive (dalla pittura, all’installazione, alla scultura) che pretendono irruentemente e violentemente di comunicare ciò che l’inconscio cova e la parola non riesce a verbalizzare.

Non si può creare un’arte che parli all’uomo se non si ha niente da dire.

(André Malraux, “La speranza”, 1937)

ARTICOLO FRATTURA SCOMPOSTA:
http://www.fratturascomposta.it/numeri/novembre/FratturaScomposta_novembre_2012.pdf

Website:

http://www.ilv.altervista.org

www.giovaniartisti.it/en/ilv

Facebook Fan Page: https://www.facebook.com/IlvAContemporaryArtMaker

Google+:https://plus.google.com/110312636885087346882/posts

Twitter: @MichelleVagrant

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 830 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)