Memorie di ceramica

Memorie di ceramica

Titolo

Memorie di ceramica

Inaugura

Giovedì, 7 Giugno, 2012 - 18:00

A cura di

Fabio Mazzieri

Artisti partecipanti

Celso Mireno Ermini

Presso

Stanze della Memoria

Comunicato Stampa

Storie di coraggio e di soprusi, di violenza dell'uomo sull'uomo ma anche di speranza e di rinascita. Sono gli episodi della Resistenza Senese rievocati nelle ceramiche di Celso Mireno Ermini, al centro della mostra “Memorie di ceramica” che si aprirà il 7 giugno nelle “Stanze della Memoria”. Dopo la personale dell'artista nicaraguense Rolando Castellòn, visiting artist del Siena Art Institute per il mese di aprile, gli spazi di via Malavolti ospitano il secondo appuntamento del ciclo “Arte resistente”, un calendario di mostre dedicate al tema della memoria e curate da Fabio Mazzieri: tanti appuntamenti che nei prossimi mesi vedranno esposti, in alcuni casi per la prima volta, bozzetti, disegni, fotografie, incisioni, progetti inediti per opere artistiche che ricordano i tragici avvenimenti che hanno segnato il nostro Paese e Siena nel periodo della seconda guerra mondiale.
Al centro della mostra di Ermini, i bozzetti e le foto originali delle grandi sculture in ceramica che l'artista senese realizzò, insieme a Mario Giuliano Garavelli, per il concorso indetto nel 1965 dal Comune di Siena per il nuovo istituto professionale “Marconi”, che ancora le ospita.
Un ciclo in cui Ermini documenta con maestria e tragico realismo alcuni dei più drammatici episodi della Resistenza Senese, primo fra tutti l'eccidio di Montemaggio, che costò la vita a 19 partigiani.
Figure di partigiani fucilati e di carnefici prendono corpo nelle formelle di Ermini, dove tuttavia, accanto al ricordo degli orrori che hanno accompagnato la fine della dittatura fascista a Siena, affiora anche un messaggio di speranza, simboleggiato, nella formella dedicata alla Liberazione, da una figura in primo piano che apre una grande tenda, spalancando idealmente la strada ad un futuro senza più violenze e soprusi per la città di Siena, che si staglia sullo sfondo con una delle sue Porte.
Una testimonianza storica e artistica che è un invito a non dimenticare gli orrori del nazifascismo e della guerra, il sacrificio dei partigiani, le strenua resistenza del popolo senese in difesa della dignità e della libertà della propria terra e della propria gente, ma anche un'opportunità per riflettere sul contributo dell'arte nel perpetuare e rendere immortale la memoria del nostro passato.
La mostra “Memorie di ceramica” si aprirà giovedì 7 giugno alle ore 18 alla presenza dell'artista e del curatore e potrà essere visitata fino al 28 settembre, ad ingresso libero, tutti i mercoledì e i venerdì dalle 15.30 alle 18.30.

Per informazioni, Stanze della Memoria, tel. 0577 236607.

Celso Mireno Ermini

Nato a Siena nel 1925, dopo aver lavorato a lungo nella fabbrica di ceramiche di Dino Rofi, per molti anni ha insegnato Scultura e Decorazione Plastica all'Istituto d'Arte “Duccio di Boninsegna” di Siena. Ha partecipato a molti concorsi e mostre collettive, sia nel campo della scultura che in quello della pittura, ed eseguito opere per enti pubblici e privati, tra i quali l'Opera Metropolitana del Duomo di Siena e il Comune di Siena. Ha realizzato i Drappelloni per il Palio del 2 luglio 1966, dedicato al 20° anniversario della Repubblica Italiana e vinto dalla Contrada del Drago, del 16 agosto 1967, dedicato al centenario della morte di Alessandro VII Chigi e vinto dalla Contrada della Selva, e del 16 agosto 1968, dedicato al 50° Anniversario di Vittorio Veneto e vinto dalla Contrada dell'Oca.
Accanto alla scultura, attualmente il suo interesse abbraccia tematiche e tecniche diverse, dalla ceramica alla pittura, dalla realizzazione di vetrate artistiche all'oreficeria.

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 1362 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)