MARY'S BABY (The Jeweler - version for WOYZECK) Performance Art by Kyrahm Human Installations in collaboration with Julius Kaiser

 

Puoi vedere il video dell'opera qui:

Performance Art by KYRAHM

in collaboration with Julius Kaiser
scenography Pino Genovese
cover live music NonsolotangoTrio
video documentation Isabella Di Cola
foto Nicole Riefolo

"Come sei pallida Marie, Marie, perché? Che collana rossa che ci hai intorno al collo? Da chi te la sei guadagnata, la collanina, con i tuoi peccati? "
(Georg Büchner)

"... e il bambino non battezzato?" (Kyrahm)

Il soldato Franz Woyzeck, che cerca in tutti i modi di sostenere la sua compagna Marie (non sono sposati) ed il loro figlio. Per guadagnare qualche soldo in più diventa cavia di un dottore per alcuni esperimenti. Marie però lo tradisce con un ufficiale che le regala gioielli e Woyzeck decide così di uccidere la donna.

Gli effetti sul corpo di Marie sintetizzano l'intera trama del Woyzeck con ha una doppia valenza: da una parte il baratto tra il gioiello usato per ferire la carne è rappresentativo del tema atavico delle differenze di classe e dei giochi di potere legati ai ruoli di genere.
Ma Marie è anche rappresentativa della brutale violenza spesso omicida attuata sulle donne. (Kyrahm e Julius Kaiser)

La violenza sulle donne non ha tempo né confini, è endemica e non risparmia nessuna nazione o paese, industrializzato o in via di sviluppo che sia. Non conosce nemmeno differenze socio-culturali, vittime ed aggressori appartengono a tutte le classi sociali, perché al di là di quello che tutti i giorni viene mostrato dai media il rischio maggiore sono i familiari, mariti e padri, seguiti dagli amici, vicini di casa, conoscenti stretti e colleghi di lavoro. Secondo l’Oms una donna su cinque ha subito, nella sua vita, abusi fisici o sessuali da parte di un uomo. (Sdamy)

Con Marie's Baby ho voluto spostare l'attenzione sul bambino: nelle diatribe tra genitori sono i piccoli a subirne le conseguenze. (Kyrahm)

L'opera è una evoluzione della performance "Il gioielliere" di Kyrahm e Julius Kaiser presentata all'evento collaterale della Biennale di Venezia Blue Wedding di Annie Sprinkle e Beth Stephens ed il bambino proiettato sulla pancia è lo stesso della versione videoarte delle Human Installations (Kyrahm e Julius Kaiser)

Woyzeck è un’opera teatrale di Georg Büchner, scritta tra il 1836 e il 1837, rimasta incompiuta e priva di un ordine cronologico nelle scene che la compongono per via della morte prematura dell’autore. Questo ne fa ancor più un’opera frammentaria e aperta, una trasfigurazione visionaria e apocalittica della vita dell’uomo, che spinge per essere affrontata in una serie di tappe, ognuna delle quali rappresenta un frammento compiuto..
La trama è basata su di un fatto di cronaca riguardante un soldato di Lipsia, che svolgeva la mansione di barbiere, Johann Christian Woyzeck , responsabile, nel 1821, di un omicidio ai danni di una donna, che portava tra l’altro il suo stesso nome, Johanna Christiane Woost, con la quale aveva una relazione e dalla quale era stato tradito.

Woyzeck è un’opera rivoluzionaria, poiché sviluppa i temi ascritti tradizionalmente alla tragedia (l’assassinio,la morte, la gelosia etc.) attraverso gli occhi di un personaggio di condizione estremamente umile ,un proletario.

(Collettivo Cercle)

 

 

 

 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 469 visitatori collegati.

Inaugurano Oggi

Occhi chiusi Mente aperta

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea A cura di: Ca' di Fra' - Milano
Con: Angelo Verga
Presso: Ca' di Fra' - Milano

Informazioni su 'kyrahm'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)