Ludmila Kazinkina, Gli abissi della femminilità

Ludmila Kazinkina, Gli abissi della femminilità

Titolo

Ludmila Kazinkina, Gli abissi della femminilità

Inaugura

Venerdì, 16 Novembre, 2012 - 18:30

A cura di

Sabiana Paoli

Artisti partecipanti

Ludmila Kazinkina

Presso

Sabiana Paoli Art Gallery

Comunicato Stampa

Sabiana Paoli Art Gallery di Singapore presenta, dal 16 novembre 2012 al 16 gennaio 2013, "Gli abissi della femminilità", mostra personale dell’artista russa Ludmila Kazinkina, allestita presso Tanglin Shopping Centre, unit 01-25/26.
Come scrive Sabiana Paoli, «L'esposizione verte sulla poliedricità della figura femminile, attraverso una serie di dipinti realizzati dall'artista, che indaga i molteplici aspetti dell'essere donna. Un mondo, quello femminile, complesso e talvolta difficile da narrare, per la natura stessa del soggetto, per la condizione sociale, per la cultura e l'educazione; un universo che presenta un'impalpabile potenza commista a fragilità, entrambe implicite nell'essere umano. E dagli abissi di questo universo, la donna cerca di affermarsi, di ergersi con forza, per non lasciarsi abbattere o calpestare da convenzioni sociali che spesso le negano il diritto alla vita, per combattere la violenza fisica e psicologica spesso inflittale dagli uomini. Per questo motivo i soggetti di Ludmila Kazinkina si ribellano, indossano ali per alienarsi dalla realtà, cavalcano esseri non identificabili per fuggire dall'oblio di una solitudine non dichiarata, per volare lontano da quell'angolo da lei spesso raffigurato, per semplicemente vivere la propria dignità».
La mostra, che sarà inaugurata venerdì 16 novembre alle ore 18.30 (su invito), sarà visitabile fino al 16 gennaio 2013, da lunedì a sabato con orario 11.00-20.00.
Ludmila Kazinkina nasce nel 1975 a Kaluga, dove frequenta la Scuola d'Arte. Si trasferisce prima a Mosca e poi in Italia, risiedendo in diverse città. Attualmente vive e lavora tra Parma e Kaluga. Ha preso parte a numerose esposizioni personali e collettive, ultime delle quali “Eat me” (Parma, 2010), “Mirroring Margarita” (Berlino, 2011), “You'll be traveling incognito” (Woolloomooloo, Australia, 2011), “Mondi paralleli” (Mosca, 2011), “Picks” (Milano, 2011-2012), “Wild women” (Reggio Emilia, 2012), partecipando anche a diverse fiere di settore ed alla “54. Biennale di Venezia, Padiglione Italia”, Regione Emilia Romagna (Parma, 2011).

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 657 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)