L'ACQUA E LA VIOLA - performance art e video

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

 

  • Associazione Culturale TRAleVOLTE
    Piazza di Porta San Giovanni, 10
    00185 Roma
    Tel e fax 0039 06 70491663
    tralevolte@yahoo.it
    http://www.tralevolte.org/
     
    in collaborazione con NIGHT ITALIA
    presenta
     
    L'ACQUA E LA VIOLA - performance art e video
     
    VENERDI 17 FEBBRAIO 2012 
    ore 19,00
     
    PERFORMANCE ART
     
    L’ACQUA ERA SERRATURA
    Performance di corpo e voce di Datura Martina Lo Conte.
    Improvvisazione vocale di Davide Piludu Verdigris musiche di Aphex Twin.
    Frutto di una ricerca sull’elemento acqua come contenitore di memoria e porta di accesso all’informazione vitale, la performance descrive un mondo sommerso che viene in superficie, grazie alla chiave lunare, femminile e ricettiva, in grado di modificare l’elemento a seconda dell’intenzione che sottende il gesto e la voce.
    Un tributo ai versi di F.G.Lorca: ‘L’acqua era serratura,/ la luna chiave’ (Editto).
     
     
    I SENSI VIOLATI
    Presentazione in forma Video del Manifesto DUEPUNTIZERO (:0)
    musicata dal vivo da Luca d'Alberto (Viola Classica),
    opera scritta, filmata e montata da Riccardo Lopez, Federico Giacomarra, Alessandro Toffoli, Luca d'Alberto, Luca Petricca
    con la partecipazione di Sylvia di Ianni e Lucia Antonucci
     
    Una filosofia delle differenze: dalla presa d'atto della coesistenza nello stesso spazio di linguaggi differenti e/o alternativi il gruppo innesca la propria personale ricerca di una nuova forma di espressione e divulgazione del FARE ARTE. Prendendo spunto dalla locuzione 2.0 riferita al panorama web, il Manifesto ":0" pone l'accento sulla possibilità di condividere risorse di più campi trasformandole da oggetti di studio a soggetti creatori: musica, informatica, cinema, architettura, fotografia, pittura diventano così le basi paradigmatiche di un approccio totale all'azione artistica: l'opera viene pensata, disegnata, realizzata, interpretata secondo necessità nuove, insistendo sulla trasformazione dell'utente fruitore in autore, senza limiti alle possibilità integrative dell'opera stessa in una nuova Forma d'arte che si mostra e si trasforma nel momento stesso in cui avviene la divulgazione della stessa.
     
    ----------------------------------------------
    VIDEO
     
    - HUMAN INSTALLATIONS
    by Kyrahm e Julius Kaiser
     
    - ACHAB ovvero IL CORPO COME LUOGO LIBERATO
    by Marco Fioramanti, Kyrahm e Julius Kaiser
     
    - L’ALBATRO (ali e fede)
    by Marco Casolino
     
     
    KYRAHM è una delle rappresentanti della live art in italia. Artista concettuale, videoartista, body artist e performer internazionale. Elabora performance dal forte impatto emotivo dove tutto cio' che avviene e' reale. Crea concept innovativi ed opera nel campo dell'arte contemporanea e della comunicazione.
     
    JULIUS KAISER è regista, drag king e performance artist. Ha frequentato seminari di regia e scrittura cinematografica con Robert McKee, Nikita Mikhalkov, Fernando Solanas e Frida Aimme con la quale ha collaborato dal 1995 al 2001. La sua ricerca artistica ha origine nell'ambito della sperimentazione che indaga i ruoli sociali di genere proponendo una visione fluida degli stessi coerentemente con le teorie filosofiche Queer. L'incontro con l'artista Kyrahm ha determinato una prospettiva artistica ai contenuti di tale indagine, dando vita a performance sperimentali ottenendo riconoscimenti a livello internazionale. Lavora anche come videomaker
    realizzando videoclip e documentari, organizza workshop.
    Insieme operano sia nella scena underground che nell'ambito dell'arte contemporanea presso gallerie, musei e rassegne internazionali, organizzano seminari ed eventi. Tra le opere Human Installation 0:Chrysalis : rinchiusa in un bozzolo per 30ore in una piazza di Roma, con collegamento web 24 ore su 24, Kyrahm ha inaugurato il Festival di performance Mut-azioni Profane, da lei ideato scritto e curato con Julius Kaiser. Chrysalis e' stata selezionata anche per la Biennale di Ferrara 2010. L'incontro con Ron Athey e' stato fondamentale per la realizzazione di Human Installation III:Sacrifice tra body art estrema e iconografia cristiana. L'opera e' stata ispirata da "il Vangelo secondo Gesu'"di Jose' Saramago. Ha collaborato alla stesura di tesi di laurea e seminari sulla body art. "Human Installation I:Obsolescenza del genere", dove Julius effettua la trasformazione da donna a uomo sulla scena, e' una performance selezionata tra le 30+belle del mondo negli USA, presentata al Werkstatt der Kulturen a Berlino e vincitrice con altre 3 su oltre 300 da tutto il mondo il concorso performance del Premio Arte Laguna 2009. Ha istituito il movimento artistico italiano Human Installations. La performance "il gioiellere" e' stata presentata all'evento collaterale della Biennale di Venezia 2009 Blue Wedding. Co-protagonisti di Mio sovversivo amore di Valentina Pedicini, film sulla vita artistica e privata, selezionato in numerosi festival internazionali. Le loro performance sono anche nella versione di prodotti di videoarte, preziosi disegni a matita, tempere e oli. "Trittico - Human Installations II III I" racchiude in un unico lavoro performativo la ricerca di Kyrahm ed e' l'opera vincitrice 2010 del voto on line del Celeste Prize International (New York) categoria live media e performance. La collezione e opera EX CORPORE e' stata realizzata con gli oggetti originali provenienti dalle performance di performer internazionali come Ron Athey, Cuco Suarez, Franko B, Annie Sprinkle, STELARC. Il lavoro e' documentato nel film"Kyrahm Cries Blood" e le collaborazioni con body artist in tutto il mondo. La performance"Human Installation VIII: techno Amniotic-Fetus' Storm" unisce i principi della cimatica, la tecnologia e la body art. Nell'azione una donna incinta, e' collegata con un doppler a supporti tecnologici che trasformano gli stimoli provenienti dal feto e dal liquido amniotico in luci, colori, ambient effect: e' il bambino nella pancia a modificare l'ambiente circostante, a disegnare con la luce. La performance e' stata selezionata per il festival di arti performative FADO a Toronto, Canada. Artisti dell'evento NIGHTITALIA a cura di Marco Fioramanti e Anton Perich (Collaboratore di Andy Warhol) Curatori sezione performance art di musei e gallerie, hanno creato Extreme Gender Art, progetto che promuove le arti performative creando eventi sulla performance art. Collaborano con il collettivo Cercle e altri artisti al progetto Woyzeck, spettacolo visionario tra teatro e performance art. Kyrahm e Julius Kaiser sono artisti facenti del progetto artistico itinerante Electronic Art Cafe' (EAC), a cura di Umberto Scrocca e Achille Bonito Oliva, che consiste in eventi e mostre realizzate da artisti delle avanguardie internazionali. Di Kyrahm e Julius Kaiser hanno parlato numerosi media, stampa e tv ed hanno recentemente istituito il canale d'arte webtv indipendente Human Installations.
     
    MARCO CASOLINO - Se c’è in Italia un artista irriverente quanto basta da risultare disponibile ad aspirare al trono di ”primo dissacratore” quando il Re (ovvero Maurizio Cattelan) sarà morto, quello è Marco Casolino. Passato dall’osservazione e dalla plasmatura della materia inerte come fonte precipua di ispirazione e di espressione, dal metallo, dal legno, dalla plastica Casolino è passato via via all’arte visuale, precisamente la fotografia post-duchampiana o, volendo, post-surrealista, come mezzo di analisi critica (impura, impurissima!) del mondo circostante. Tramite il mezzo fotografico, in effetti, questo inusuale ed originalissimo artista parla delle nostre paure recondite, insite nella deformazione e nella reduplicazione delle forme, dei volti e dei corpi, toccando tasti che sanno evocare, nel fruitore, gli aspetti più riposti della percezione sensitiva, della meraviglia e dello stupore, quale ultimo possibile baluardo contro l’insensibilità a cui pare condannarci la società dei consumi, se non ci si ritaglia, niccianamente, un posticino di autoaffermazione grazie all’arte: messaggio che in Casolino è più che esplicito, perchè ne ha fatto prassi e stile di vita. (Sonia Caporossi)
     
    MARCO FIORAMANTI opera da 30 anni nell’area della pittura e della performance intermediale in Italia e all’estero.
    Associazione Culturale “Tra le volte”
    www.tralevolte.org

 

Data Inaugurazione: 
Mercoledì, 15 Febbraio, 2012 - 19:00
indirizzo sede: 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 477 visitatori collegati.

Informazioni su 'kyrahm'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)