UNPACKING MY LIBRARY Patricia Urquiola prima ospite di un nuovo format di incontri culturali ospitati dall’IQOS Embassy di Torino

 

L’IQOS Embassy di Torino ha ospitato nei suoi spazi, venerdì 17 febbraio, la nuova iniziativa Unpacking my library: il nuovo format di incontri culturali, in stile convivium, a cui parteciperanno alcuni dei protagonisti assoluti della creatività internazionale, game changers nel proprio settore.
Parleranno dei libri che hanno condizionato la loro arte, per loro fonte di ispirazione,  e lo faranno portando in pubblico i propri testi prediletti: un atto semplice, che rimanda al gesto di condivisione e socialità e produzione di conoscenza.
Primo ospite di questi nuovi appuntamenti è stata Patricia Urquiola, art director di Cassina e uno dei dieci designer più influenti del settore,  grande amante di Proust, che ha raccontato i suoi libri preferiti mostrandoli e condividendoli insieme a Gianluigi Ricuperati, moderatore della serata e mente crossdisciplinare che spazia tra la letteratura, il design e l’architettura, grazie al suo lavoro e di scrittore e di direttore creativo di Domus Academy. 
Nasce, dunque, a Torino il nuovo talk interview Unpacking My Library, presente già in forma scritta sulla rivista Domus, e che proseguirà nei prossimi mesi all’ IQOS Embassy di Torino con altri importanti ospiti,  per arrivare all’evento conclusivo che si svolgerà durante il Salone del Libro 2017.

IQOS™ EMBASSY
L’IQOS™ Embassy con questo progetto ha confermato la sua attenzione alla sperimentazione, all’innovazione e a personalità che hanno rivoluzionato con la propria creatività il modo di percepire l’esistente. Ed è proprio questo lo spirito che anima le IQOS™ Embassy presenti nel cuore di Roma, Milano, Torino, Modena e Bologna: sintesi dell’aspirazione verso una migliore qualità della vita, sono concept store dedicati alla presentazione e alla vendita dell’avveniristico dispositivo IQOS™, ultimo ritrovato della scienza di Philip Morris International, che scalda e non brucia appositi stick di tabacco, eliminando il processo di combustione caratteristico delle sigarette.  Una rivoluzione per il settore resa possibile grazie a investimenti di oltre due miliardi di dollari in ricerca e sviluppo, e al lavoro di un team interdisciplinare di oltre 300 scienziati e ingegneri di fama mondiale, avente come obiettivo la riduzione del danno rispetto al fumo di sigarette.

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 588 visitatori collegati.

Informazioni su 'ChiaraValentini'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)