Una banconota "Pizzino" con il volto di Padre Pio

"1000 Preghiere per Noi - Una sottile metafora che riflette l'uomo di oggi

A primo impatto sembra di trovarsi di fronte a una nuova banconota delle vecchie lire, ma osservando bene l'impostazione si nota palesemente il legame con la grafica dell'Euro, eppure né Euro né Lira sono impressi su di essa bensì la frase "1000 Preghiere Per Noi". Stiamo parlando del nuovo progetto dell'astrattista Alessandro Giorgetti, che questa volta ha scelto, come canale di comunicazione, il mezzo per eccellenza più popolare e diretto: una banconota. A parer suo è più corretto chiamarla "Pizzino" su carta filigrana, una disposizione da seguire, una direzione da cogliere o una mansione da svolgere.

Protagonista assoluto di quest'opera d'arte è il "Santo Moderno" per antonomasia San Pio da Pietrelcina (Giorgetti gli è devoto da sempre). Egli appare Teso, Perplesso, disorientato e fuori posto, circondato dai malori della società odierna. Analizzare a fondo questa banconota (o come dir si voglia Pizzino) è una vera e propria esperienza, un gioco, come il gioco della vita, dove solo in prima persona si scoprono i vari livelli. Sembra che essa giochi con te, che voglia parlarti e consigliarti con messaggi evidenti e celati.

"1000 Preghiere per Noi" è una sottile metafora che riflette l'uomo di oggi, che prega e implora piuttosto che darsi da fare. L'artista vuole sensibilizzare e smuovere chi vive come una marionetta, sperando solo in un miracolo che risani questo mondo malato, senza agire in prima persona per migliorarlo. L'opera è stata prodotta in sole 36 copie numerate una per una e firmate dall'artista. Stampata con il metodo della Zecca con vari passaggi e UV su carta di cotone puro 100% simil filigrana 81,50 grammi. Le 36 Banconote originali ufficiali sono numerate progressivamente 102700 - 102735.

Alessandro Giorgetti ha manifestato la volontà di voler presentare questo suo nuovo e interessante progetto, proprio a San Giovanni Rotondo donando la copia zero al Rettore del convento dei Frati Minori Cappuccini Fr. Francesco Dileo. "E' un'azione senza secondi fini" - dice l'artista - "ma un desiderio di gratitudine verso una figura alla quale sono devoto e che vive dentro il mio cuore da sempre".
 

kevin Palmieri Brown

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 539 visitatori collegati.

Informazioni su 'kevin Palmieri Brown'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)