Sciamanesimo e Arte: una linea sottile nell'installazione dell'Artista Domenico Canino

domenico canino stay here my soul

STAY HERE... MY SOUL

D.Canino

Installation / Action

2016

 

Stay here , my soul (Rimani qui, Anima mia) è un installazione performativa dove l'Artista prova a materializzare il concetto di “Anima” e di “punto fermo” e lo fa servendosi dell'intero scheletro di un bue, trovato sparso nel letto di un fiume dell'Italia meridionale.

Come in molte azioni sciamaniche tribali, l'Artista/sciamano raccoglie e congiunge tutte le ossa della carcassa dell'animale, le fa sue, in modo da farle diventare “un filtro” tra la vita e la morte.

Ogni singolo osso viene dipinto con una vernice a Oro (colore da sempre usato come ornamento dei luoghi sacri, nei riti funerari e nelle icone spirituali) e tramite una sorta di rituale le pone cercandone un ordine estetico, nella natura a se stante, un luogo da lui scelto dove lasciare questa sorte di “monumento” della sua anima.

Un azione / installazione effimera, molto personale dell'Artista dove Spiritualità e Arte trovano finalmente la chiave della sua ricerca.

 

Domenico Canino. Catanzaro - Albi 1986. Da alcuni anni vive e lavora a Roma dove ha frequentato l'Accademia di Belle Arti. Le sue Opere sono di carattere progettuale. Attraverso l'azione, la pittura e le Arti elettroniche, sviluppa sperimentazioni e ricerche artistiche che hanno come anima conduttrice il concetto di "esistenza". Il binomio arte/vita, Il tempo, la natura, lo spazio, l’animale sono aspetti ricorrentianche nelle composizioni visivo/sonore, spesso elaborate negli spazi naturali e poi installate negli spazi espositivi, come MY SIGN AND THE SIGN OF THE EARTH (2011-2012) un Opera elaborata in due anni, o come PIECES OF THE SACRED TREE, lunghissima serie di composizioni iniziata nel 2010 e divisa in frammenti, che prende in esame l'ordine intrinseco nella natura partendo da una percezione auditiva. Dal 2013 al 2015 lavora alle lunghissime serie pittoriche SPACE, ENERGY, MASSES e THE PAST, THE PRESENT AND THE FUTURE OF THE HUMAN CONDITION. Dal 2009 dopo il pregetto sonoro STUDY ON THE VIBRATION OF IRON,prosegue la sua ricerca nel campo della sound art, nel campo dell'immagine video, senza abbandonare il segno pittorico. Dal 2007 collabora con diverse compagnie teatrali, curando le scenografie e le installazioni visuali degli spettacoli, mischiando il linguaggio artistico con le tecniche scenografiche.

Inizio conversazio

 

spazio oxygene

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 459 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)