Ricamatrici della Realtà

 

Ricamatrici della Realtà

a cura di Daniele Agostini

 

Il progetto Ricamatrici della Realtà è una collaborazione fra l’artista marocchino Abdelaziz Zerrou (Casablanca, 1982) e l’artista svizzera Aglaia Haritz (Bellinzona, 1978).

Il progetto, iniziato nel 2013, è itinerante e si basa sullo scambio fra diverse donne provenienti da alcune città del sud del Mediterraneo (Beirut, Cairo, Casablanca, Marrakech e Rabat) e il duo di artisti.

Oggetti prelevati dalla realtà, testi di letteratura, immagini contemporanee e appartenenti alla tradizione locale – sui quali le donne sono chiamare s intervenire mediante il ricamo – diventano i mezzi attraverso cui esprimere tematiche quali l'appartenenza, la tradizione e la sessualità.

Ricamatrici della Realtà viene mostrato per la prima volta e quasi integralmente in Ticino, in occasione del Film Festival Dritti Umani Lugano.

Durante il finissage, venerdì 28 ottobre alle 18.00, verrà proiettato “Carole, Souad, Solange, Fatiha” (2014), un video di 32 minuti in cui quattro protagonist di Rabat si raccontano.

 

 

 

04.10 - 28.10.2016

Spazio 1929

Via Antonio Ciseri 3

6900 Lugano

 

inaugurazione martedì 4 ottobre dalle 18.00

 

orari di apertura

05 – 09 ottobre  tutti i giorni dalle 15:00 alle 18:00

10–28 ottobre, venerdì dalle 15:00 alle 18.00

e su appuntamento 076 452 81 87

 

www.spazio1929.ch

www.embroiderers-of-actuality.com

 

 

Ufficio Stampa Festival
Francesca Rossini - Laboratorio delle parole
mob: +41 77 417 93 72 - ufficiostampa@festivaldirittiumani.ch

 
   

 

Festival dei diritti umani

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 494 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)