Premio Arte Roma 2016: c’è tempo fino al 30 giugno per candidarsi

Argentina, Cile, Croazia, Francia, Germania, Inghilterra, Israele, Italia, Marocco, Olanda, Stati Uniti e Svizzera. Sono questi i primi Paesi ad essere rappresentati a PREMIO ARTE ROMA 2016, il nuovo prestigioso riconoscimento con cadenza biennale progettato da Amedeo Demitry - art advisor e curatore - e organizzato da Artiamo Eventi.

 

Grande interesse e attesa per un appuntamento internazionale dedicato all’arte: sono molti, infatti, gli artisti che hanno già compilato la propria iscrizione per la selezione al concorso che conferirà al vincitore il titolo di Eccellenza Contemporanea e un premio in denaro del valore di 5.000 euro. La partecipazione è aperta a tutti senza distinzione di età e nazionalità, con lavori appartenenti alle diverse discipline artistico – visive: Pittura, Scultura e Installazione, Disegno e Grafica, Fotografia, Video e Digital Art. Per scaricare il bando e partecipare basta andare sul sito www.premioarteroma.it e inviare la propria candidatura entro il 30 giugno 2016.

 

Un comitato scientifico - composto da esponenti internazionali del mondo dell’arte e della cultura - selezionerà 50 artisti e 50 opere che saranno esposte presso lo Stadio di Domiziano, nella centralissima Piazza Navona, dal 16 settembre al 30 ottobre. Una vetrina esclusiva per nuovi talenti internazionali. Ma non solo: tutte le opere candidate (selezionate e non) saranno esposte online sul sito della kermesse - dal 1 agosto 2016 al 30 giugno 2018 - garantendo così una visibilità a tutti gli iscritti, su scala mondiale.

 

Tra i lavori in mostra, il migliore sarà decretato da una giuria composta da personaggi di spicco del mondo dell’arte e della cultura internazionale, presieduta dal Prof. Francesco Gallo Mazzeo, curatore, critico e docente di Storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Roma, già direttore del corso di laurea per Progettisti di Moda dell’Accademia di Palermo e consulente della Mondadori per il Catalogo dell’Arte Moderna, dal 1991.

 

Nel sito archeologico dello Stadio di Domiziano - dal 16 settembre al 30 ottobre - oltre a scoprire le opere in concorso alla prima edizione del PREMIO ARTE ROMA 2016 sarà possibile visitare la mostra collaterale SPIRITO DI ROMA – La Pop Art Italiana nella Scuola di Piazza del Popolo, un movimento che ha visto tra i maggiori esponenti Mario Schifano, Tano Festa, Franco Angeli, Renato Mambor, Sergio Lombardo, Cesare Tacchi, Giosetta Fioroni, Pino Pascali, Jannis Kounellis, Mario Ceroli.

 

“L’Arte va osservata nella sua evoluzione e ne vanno messe a confronto le idee e le espressioni che la generano.  Solo così possiamo capire ed apprezzare l’arte contemporanea - sottolinea Amedeo Demitry, art advisor e curatore del PREMIO ARTE ROMA 2016. Nello Stadio di Domiziano, ammireremo le cinquanta opere selezionate dalla giuria internazionale accanto ai lavori dei grandi maestri della Pop Art italiana che compongono la grande mostra evento collaterale SPIRITO DI ROMA. Un connubio che è anche contrasto e che ci condurrà nel fantastico viaggio di quella che è la grande trasformazione dell’arte nel tempo.

 

 

Per maggiori informazioni: www.premioarteroma.it

Francesca Conti

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 670 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)