palazzo reale Milano

palazzo reale milano
Il Palazzo Reale Milano rappresenta, grazie ai 7.000 metri quadri a disposizione, una delle strutture del capoluogo lombardo più apprezzate a livello espositivo.
Le numerose mostre ospitate al suo interno si caratterizzano per la grande varietà di contenuti.
È sufficiente citare, a tal proposito, le esposizioni dedicate ad artisti del calibro di Dalì, Picasso e Van Gogh per rendersi conto dell'importanza ormai riconosciuta alla struttura.
Anche in questo 2015 sono stati molti gli appuntamenti imperdibili per gli appassionati, alcuni dei quali destinati a protrarsi fino ai primi mesi del 2016.
Con "Natura. Mito e passaggio nel mondo antico", mostra iniziata il 22 luglio 2015 e visitabile fino al 10 gennaio, viene proposta al pubblico una rassegna avente come tema centrale il paesaggio o, meglio, la sua rappresentazione da parte del mondo classico. L'affascinante percorso permette ai visitatori di esaminare l'evoluzione del rapporto che, da sempre, lega l'essere umano alla natura. Ad essere esposti non sono solo affreschi, ma anche opere quali vasi e decorazioni domestiche, che raccontano la storia della natura dalle origini ai giorni nostri.
È possibile ammirare paesaggi, foreste, animali e panorami attraverso opere che provengono da musei di straordinaria importanza, non solo italiani: dal Museo di Napoli a quello di Atene, passando per il Louvre e il British Museum.
Completano il tutto diverse opere d'arte provenienti da collezioni private.
Altra mostra che sta ricevendo un grande riscontro è "La Grande Madre", sempre ospitata all'interno degli spazi espositivi del Palazzo Reale Milano, in Piazza Duomo.
Aperta al pubblico dal 26 giugno del 2015 al 15 novembre, propone un totale di 170 opere realizzate da più di cento artisti internazionali del Novecento.
Il tema, come si evince dal titolo, è la rappresentazione della maternità.
Partendo dalle veneri paleolitiche alle cosiddette "cattive ragazze" prese in esame dagli esponenti del postfemminismo, senza dimenticare la pittura religiosa, la figura della madre è stata un elemento centrale nell'arte.
Le opere appartengono a diverse correnti artistiche, dal Dadaismo al Futurismo, e testimoniano l'evoluzione della figura della donna in un secolo che ha portato quest'ultima a conquistare sempre maggiore importanza nella vita sociale, dopo lunghe battaglie condotte in diversi campi.
Un ultimo appuntamento imperdibile è quello con la mostra "Giotto, l’Italia. Da Assisi a Milano", inaugurata il 2 settembre e aperta fino al 10 gennaio 2016.
Il grande pittore e architetto toscano, grande protagonista della storia artistica del nostro Paese, nel corso della sua vita ha avuto occasione di lavorare anche a Milano, all'interno del Palazzo Ducale.
Sono 13 i capolavori di Giotto ospitati nella mostra di Palazzo Reale, che ripercorrono l'evoluzione del lavoro dell'artista nelle varie fasi della sua carriera.
La riproduzione della massa corporea, la resa dello spazio, la caratterizzazione fisionomica sono tutti elementi che hanno dato inizio all'arte moderna, gettando i primi semi di quello che sarebbe poi divenuto il Rinascimento.
Anche in questo caso, a rendere possibile l'esposizione sono stati anche musei posti al di fuori dai confini italiani.
Mario Resi

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 641 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)