Nomofobia: astinenza da Selfie.

Nomofobia: astinenza da Selfie.

 

Il Selfie è sempre più rituale iconico collettivo piuttosto che moda.

Una parola che attraversa vocaboli e dizionari nel nome di un linguaggio 2.0 sempre più comune, nei termini e nei riferimenti.

Selfie è un termine entrato ufficialmente nel vocabolario popolare della lingua italliana, Zingarelli 2015.

Non è la sola novità a dire il vero, il linguaggio popolare muta, si evolve e si adatta alle esigenze del tempo.

Serve un verbo che descriva le nuvole di fumo con la sigaretta elettronica? Eccolo: svapare.

Servono delle patologie che descrivano la paura del distacco dal proprio cellulare? Eccole: Redditest e nomofobia.

Un Nomofobo è colui che dovrebbe imparare ad astenersi dai Selfie.

Ma ha un senso educativo, relazionarsi a un mondo in cambiamento permanente, con l'occhio dell'anziano conservatore che trova tutte le novità patologiche a patto che non ne sia affetto lui?

Insomma che valore ha Renzi quando afferma che niente paga quanto una relazione dal vivo, se poi dal vivo cinguetta e posta su facebook le sue soluzioni alle problematiche politiche ed economiche italiche e si scatta selfie con chiunque incroci?

Come mai in Italia le patologie eventuali sono tollerate solo quando le esibisce e estrinseca la classe Dirigente per autopropaganda e autolegittimazione?

See video
Mimmo Di Caterino

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 473 visitatori collegati.

Informazioni su 'Mimmo Di Caterino'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)