La grafica per l'aperitivo Trasformazione del brindisi Storie di vetro e di carta

LA GRAFICA PER L’APERITIVO

TRASFORMAZIONI DEL BRINDISI

STORIE DI VETRO E DI CARTA

m.a.x. museo, Chiasso (Svizzera)

 

inaugurazione: sabato 3 ottobre 2015, ore 17.30

periodo espositivo: domenica 4 ottobre 2015 – domenica 10 gennaio 2016

mostra a cura di: Gabriella Belli, Giovanni Renzi, Nicoletta Ossanna Cavadini

 

 

Dopo la mostra “Daniel Spoerri. Eat Art in transformation” promossa in partnership con la Biblioteca nazionale svizzera e coprodotta con la Galleria civica di Modena e con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena – e che in sinergia con Presenza svizzera si è arricchita della presenza del capolavoro di Spoerri “Meissen Porzellan Puzzle” al Padiglione svizzero di Expo Milano 2015 –, il m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) presenta nell’autunno 2015 la mostra “La grafica per l’aperitivo. Trasformazioni del brindisi. Storie di vetro e di carta” dedicata alla grafica d’impresa, che pure s’inserisce nel tema di Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

La mostra, che gode del patrocinio del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, intende illustrare una realtà grafica e pittorica che è immersione nei valori dei marchi delle aziende, raccontando la cultura d’impresa e uno spaccato di storia della pubblicità, sottolineando inoltre un legame con la storia del territorio ticinese.

 

LA MOSTRA

Una particolare legge federale già da fine Ottocento obbligava la mescita in Svizzera per la distribuzione su territorio nazionale ed europeo di alcolici e aperitivi; a Chiasso, ma anche nel resto del Ticino, nascono quindi in rapida successione le sedi della Branca, della Campari, della Carpano, della Cinzano, della Cynar, della Martini, della Zucca, accanto alle ticinesi Franzini e alle Gazzose Galli, Ferrario, Codoni, Peri, Noè, Gildo.

A partire dalla fine dell’Ottocento l’arte del brindisi denota una modalità d’incontro conviviale. In mostra si affronteranno quindi le varie trasformazioni del piacere del brindisi, dalla Belle Époque al periodo déco e dalla ripresa post-bellica della “dolce vita” fino al contemporaneo happy hour: un fenomeno che assume i valori del “rito sociale”.

Il m.a.x. museo presenta un patrimonio visivo di grande piacevolezza con réclames, affiches, locandine, manifesti, menu, calendari, grafiche pubblicitarie, insegne metalliche e ceramicate, logo, ma anche oggetti di design come tavolini e due sedie di Adolf Loos, una per il Cafè Museum e una per il Cafè Capua, senza dimenticare l’oggettistica legata al momento dell’aperitivo: bicchieri griffati con i vari logotipi, sotto-bicchieri e porta-ghiaccio, bottiglie per il seltz di grande ricercatezza d’immagine, per un arredamento del brindisi tra arte, design e moda.

Una comunicazione pubblicitaria caratterizzata da forme e colori accattivanti: spiritelli avvolti in bucce di arancia, bottigliette che saltano e corrono, orsi che bevono l’aperitivo, fantini a cavallo di bottiglie che si accompagnano a bicchieri e contenitori in vetro dalle più svariate forme.

 

In risalto non solo la passione per l’aperitivo e la condivisione di un momento familiare e sociale significativo, ma anche un fenomeno culturale che ha radici nel vivere civile, corroborato dalla sapienza nella mescita delle bevande.

Lo scopo è quello di delineare una vera e propria storia della comunicazione di grandi aziende, quali Branca, Campari, Carpano, Cinzano, Cynar, Martini – come pure delle ticinesi Franzini e Galli – che affidarono la loro immagine ad artisti illustri; solo per citarne alcuni: Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Gino Boccasile, Fortunato Depero, Adolf Hohenstein, Franz Laskoff, Mario Gros, Achille Luciano Mauzan, Leopoldo Metlicovitz, Erberto Carboni, Jean D’Ylen, Carlo Fisanotti, René Gruau, Giuseppe Magagnoli detto Maga, Plinio Codognato, Marcello Nizzoli, Ugo Nespolo, Franz Marangolo, Aldo Mazza, Pino Tovaglia, Lora Lamm, Armando Testa e Giovanni Venturino.

 

L’esposizione vuole essere il frutto di un’intensa collaborazione con la Civica Raccolta delle Stampe Achille Bertarelli di Milano, il Museum für Gestaltung di Zurigo, il Gebrüder Thonet Vienna GmbH (GTV) e gli archivi d’impresa di importanti case produttrici di aperitivi, ma mira anche a presentare opere provenienti da gallerie private e collezionisti di settore fra i più importanti di tutta Europa, con particolare riferimento alle collezioni di Alessandro Bellenda, Marco Agosti, Marco Gusmeroli, Valerio Bigano, Nicola Corti e Uberto Valsangiacomo.

 

La mostra, realizzata nelle modalità di progetto integrato “Storie di vetro e di carta” con la Fondazione Musei Civici di Venezia, sarà presentata nella sede del Museo del Vetro di Murano nella primavera 2016 e contribuirà alla diffusione e conoscenza della cultura grafica, perno della comunicazione pubblicitaria, espressa, in questo caso specifico, nelle sue diverse forme, in relazione al rito dell’aperitivo.

Al Museo del Vetro di Murano la mostra sarà inaugurata sabato 12 marzo 2016 alle ore 12.00; resterà visibile sino a domenica 29 maggio 2016.

 

 

LA MOSTRA IN CIFRE

In mostra quasi 350 pezzi fra manifesti, locandine, stampe, bozzetti, cartoline, carte intestate, riviste, insegne, etichette, calendari e il libro imbullonato di Depero, nonché una variegata oggettistica legata al momento dell’aperitivo: bicchieri, bottiglie, porta-bottiglie, porta-ghiaccio, shaker, vassoi, cavatappi, posacenere, due sedie di Adolf Loos, una per il Cafè Museum e una per il Cafè Capua, un tavolino, un mobile-bar e alcuni oggetti in latta.

 

 

CHI HA SOSTENUTO LA MOSTRA

La mostra è resa possibile grazie al Dicastero Cultura del Comune di Chiasso, con il sostegno della Repubblica e Cantone Ticino - Fondo Swisslos, dell’AGE SA, di Percento culturale Migros Ticino, di Helvetia e dell’associazione amici del m.a.x. museo (aamm).

Si ringrazia la SUPSI-Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, e in particolare il Laboratorio cultura visiva del DACD-Dipartimento ambiente costruzioni e design, per la collaborazione nell’ambito del progetto grafico della mostra.

Si ringrazia Fratelli Corti, Balerna per avere gentilmente offerto i vini del rinfresco in occasione dell’inaugurazione.

 

 

CATALOGO

“La grafica per l’aperitivo. Trasformazioni del brindisi. Storie di vetro e di carta” a cura di Gabriella Belli, Giovanni Renzi, Nicoletta Ossanna Cavadini, con saggi dei curatori e di Antonio d’Avossa, Marco Gusmeroli, Chiara Squarcina, a corredo un’appendice documentaria con un ricco apparato iconografico e le biografie di artisti, grafici e cartellonisti, Silvana Editoriale, 2015, bilingue italiano/inglese, 24 x 24 cm, p. 256, tutte le immagini in mostra sono riprodotte, CHF 36.- / Euro 36.

 

 

VIDEO DELLA MOSTRA

Come per tutte le esposizioni del m.a.x. museo, la redazione di Ultrafragola (3D Produzioni) ha realizzato un video, visibile in mostra a Chiasso e online sul sito di Ultrafragola (www.ultrafragola.tv).

Il video sarà trasmesso anche su Sky Arte durante il periodo espositivo.

 

 

EVENTI COLLATERALI

In correlazione con la mostra sono previsti numerosi eventi.

 

•             aperitivi-concerto

“Trasformazioni musicali del brindisi”

in collaborazione con il Cinema Teatro, Chiasso

 

domenica 18 ottobre

≥ ore 16.00 visita guidata alla mostra

≥ ore 17.00 “La flûte… pétillante! L’arte dell’aperitivo in musica”

con

Mario Carbotta, flauto

Carlo Balzaretti, pianoforte

Enrico Beruschi, attore

al Cinema Teatro, Chiasso

≥ “aperitivo Campari”

            ticket (acquistabile sia al m.a.x. museo, sia al Cinema Teatro): CHF 20.-

 

sabato 9 gennaio

≥ ore 16.00 visita guidata alla mostra

≥ ore 17.00 “Brindiam con l’operetta. Il brindisi nella Belle Epoque”

con

Doina Dinu Palade, soprano

Armando Ariostini, baritono

Marco Rossi, pianoforte

e con Luigi Monti

al Cinema Teatro, Chiasso

≥ “aperitivo Branca”

            ticket (acquistabile sia al m.a.x. museo, sia al Cinema Teatro): CHF 20.-

 

•             visite guidate gratuite con il pagamento del biglietto d’ingresso

domenica 18 ottobre, ore 16.00

sabato 9 gennaio, ore 16.00

 

•             Mamme e bebè al museo

visita guidata a misura di famiglie con bebè

(visita gratuita con il pagamento del biglietto d’ingresso)

sabato 14 novembre, ore 10.00

 

Una visita guidata realizzata appositamente per rendere accessibili i luoghi e gli eventi culturali anche alle famiglie con bambini piccoli. Benvenuti passeggini e carrozzine!

 

•             visite guidate su prenotazione

per associazioni, gruppi, scolaresche

eventi@maxmuseo.ch

 

•             conferenze

 

mercoledì 11 novembre, ore 20.30

            ≥ conferenza

            Giovanna Mori

            Conservatore, Raccolta Bertarelli Castello Sforzesco, Milano

            “I manifesti per il brindisi nella Civica Raccolta “Achille Bertarelli”

            presso il Foyer

Cinema Teatro, Chiasso

 

con apertura serale del m.a.x. museo

fino alle ore 23.00

 

venerdì 20 novembre, ore 18.30

≥ conferenza

Gabriella Belli

Direttore, Fondazione Musei Civici Venezia

“La grafica pubblicitaria di Fortunato Depero”

≥ “aperitivo Campari”

            presso la Sala Carlo Cattaneo

Consolato Generale d’Italia, Lugano

 

Inoltre durante il periodo espositivo si terranno aperitivi promossi da BarattoLì (www.barattoli.ch).

 

 

INIZIATIVE PER L’ASSOCIAZIONE AMICI DEL M.A.X. MUSEO

 

•             Gita alla scoperta dei tesori di Campari e Branca

≥ visita alla Galleria Campari, Sesto San Giovanni, Milano

≥ pranzo alla Villa Campari

≥ visita al Museo Collezione Branca, Milano

 

sabato 17 ottobre, ore 8.30 – 19.00

            in pullman

            iscrizione obbligatoria entro sabato 10 ottobre

amici@maxmuseo.ch

 

•             I luoghi della mescita dell’aperitivo a Chiasso

≥ visita delle ex sedi Carpano e Branca

≥ aperitivo “Franzini amareggiato” al Bar Indipendenza

 

sabato 28 novembre, ore 10.00 – 12.00

iscrizione obbligatoria entro sabato 21 novembre

amici@maxmuseo.ch

 

•             Gita a Venezia-Murano

in occasione dell’inaugurazione della mostra al Museo del Vetro, Murano

 

venerdì 11, sabato 12, domenica 13 marzo

            in treno

            iscrizione obbligatoria entro mercoledì 10 febbraio

amici@maxmuseo.ch

 

LABORATORI DIDATTICI

Come per ogni esposizione, il m.a.x. museo organizza laboratori per bambini e adulti secondo il metodo Bruno Munari. In occasione della mostra dedicata alla grafica per l’aperitivo vengono proposti tre temi:

 

•             “P come pubblicità”

Progettiamo la pubblicità di una bibita utilizzando movimento, slogan e colore.

Come sarà? Liscia, gassata o…

 

•             “Manifesto per brindare”

Caratteri, simboli e logotipi sono alla base della comunicazione pubblicitaria.

Progettiamo un manifesto per brindare insieme. Cosa festeggiamo?

 

•             “Stappa un… ?”

Giochiamo con tappi, lattine e altri materiali e creiamo opere o sculture dando nuova vita agli oggetti comuni. Stappa un… ?

 

I laboratori didattici sono rivolti a:

 

•             scolaresche (scuole dell’infanzia, scuole elementari, scuole medie): si tengono in orario scolastico durante la settimana, dal lunedì al venerdì, su prenotazione (eventi@maxmuseo.ch)

 

•             bambini e adulti interessati: iscrizione obbligatoria (eventi@maxmuseo.ch):

 

≥ “P come pubblicità”

mercoledì 28 ottobre, ore 14.00 – 17.00 con merenda creativa

 

≥ “Manifesto per brindare

sabato 7 novembre, ore 15.00 – 17.00

 

≥ “Stappa un… ?”

sabato 12 dicembre, ore 15.00 – 17.00

 

Tutti i laboratori – tenuti da operatrici didattiche con certificato del Percorso Formazione Specialistica rilasciato dall’Associazione Bruno Munari – si svolgono presso il m.a.x. museo sull’arco di due ore circa con gruppi scolastici di minimo 15 e massimo 25 partecipanti, mentre per gruppi liberi si richiede un minimo di 15 presenze. L’attività è seguita da una visita “attiva” alla mostra.

Il costo complessivo per laboratorio è di CHF 10.- / Euro 10 (bambini), CHF 15.- / Euro 15 (adulti).

Il materiale viene messo a disposizione dal museo.

Iscrizione obbligatoria: eventi@maxmuseo.ch.

 

 

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO

 

m.a.x. museo, Via Dante Alighieri 6, 6830 Chiasso (Svizzera)

t +41 91 695 08 88

info@maxmuseo.ch

www.centroculturalechiasso.ch

 

Giorni di apertura e orari:

 

martedì – domenica

ore 10.00 – 12.00

ore 15.00 – 18.00

lunedì chiuso

 

Il m.a.x. museo è aperto nei giorni festivi: domenica 1° novembre 2015 (Ognissanti), martedì 8 dicembre 2015 (Immacolata), sabato 26 dicembre 2015 (Santo Stefano), venerdì 1° gennaio 2016 (Capodanno), mercoledì 6 gennaio 2016 (Epifania), ore 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00

 

Il m.a.x museo è chiuso: giovedì 24 dicembre 2015 (Vigilia di Natale), venerdì 25 dicembre 2015 (Natale), giovedì 31 dicembre 2015 (Ultimo dell’anno)

 

Intero adulti: CHF 10.- / Euro 10

Ridotto (pensionati AVS, AI, studenti, TCI e TCS, FAI SWISS e convenzionati): CHF 7.- / Euro 7

Scolaresche e gruppi di minimo 15 persone: CHF 5.- / Euro 5

Metà prezzo: Chiasso Card

Gratuito: Aiap – giornalisti – membri ICOM – Passaporto Musei svizzeri – membri di Visarte – bambini fino a 7 anni – associazione amici del m.a.x. museo

Entrata gratuita: ogni prima domenica del mese

 

RailAway FFS

Dal 1° giugno 2015 al 31 luglio 2016 su presentazione di un biglietto del treno o di un abbonamento generale all’entrata del m.a.x. museo, si beneficia del 30% di sconto sul biglietto della mostra in corso.

Dal 1° giugno 2015 sarà pure ottenibile l’offerta combinata RailAway FFS a prezzo ridotto.

Informazioni: nelle stazioni o su ffs.ch/maxmuseo, sbb.ch/maxmuseo, cff.ch/maxmuseo.

 

RailAway con il Passaporto Musei svizzeri

Chi è in possesso di un Passaporto Musei svizzeri, beneficia per il viaggio in treno di uno sconto del 10% a destinazione del m.a.x. museo.

 

Villa Olmo, Como

Presentando alla cassa della mostra “Com’è viva la Città. Art & the City 1913-2014 (Villa Olmo, Como fino a domenica 29 novembre 2015) un biglietto intero pagato al m.a.x. museo, si ottiene l’accesso ridotto di Euro 8 (sconto 20% sul biglietto intero).

Presentando il biglietto della mostra comasca alla cassa del m.a.x. museo e dello Spazio Officina di Chiasso, si ottiene l’ingresso scontato: CHF 7.- invece di CHF 10.- per l’entrata al m.a.x. museo; CHF 10.- invece di CHF 12.- per l’entrata a m.a.x. museo e a Spazio Officina.

 

 

INFORMAZIONI PER LA STAMPA

 

Ufficio stampa Italia    

Francesca Rossini      

m +39 335 54 11 331    

m +41 77 41 79 372

notizie@laboratoriodelleparole.it

Laboratorio delle Parole

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 512 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)