Gli anni della Pittura Analitica | Verona | Villafranca di Verona

Gli anni della Pittura Analitica | I protagonisti le opere la ricerca 
a cura di Alberto Rigoni
Verona | Palazzo della Gran Guardia
Inaugurazione mostra: sabato 28 maggio ore 18.00
 
Periodo di apertura: dal 28 maggio al 25 giugno
Orari: da martedì a domenica 10.30 - 19.00 
Chiuso il lunedì | Ingresso libero
 
Gli anni della Pittura Analitica | Esperienze in Triveneto 
a cura di Michele Beraldo
Villafranca di Verona | Palazzo Bottagisio
Inaugurazione mostra: sabato 28 maggio ore 12.00
 
Periodo di apertura: dal 28 maggio al 29 giugno
Orari: ogni sabato e domenica 10.00-12.00 // 15.00-18.00 | Ingresso libero
Aperture straordinarie:
Festa della Repubblica: giovedì 2 giugno 
Fiera dei Santi Pietro e Paolo: lunedì 27; martedì 28; mercoledì 29
 
Dal 28 maggio al 25 giugno prossimi la mostra Gli anni della Pittura Analitica al Palazzo della Gran Guardia di Verona, a cura di Alberto Rigoni, celebra i protagonisti italiani di questa tendenza, con opere degli anni Settanta. Temi come il colore, il supporto, il materiale, il processo di lavoro, lo spazio pittorico, sono affrontati da un variegato e ricco gruppo di artisti, riuniti nella mostra al piano nobile del palazzo.
Carlo Battaglia, Enzo Cacciola, Paolo Cotani, Marco Gastini, Giorgio Griffa, Riccardo Guarneri, Claudio Olivieri, Elio Marchegiani, Carmengloria Morales, Pino Pinelli, Lucio Pozzi, Claudio Verna e Gianfranco Zappettini sono i pittori protagonisti dellamostra Gli anni della Pittura Analitica, aperta dal28 maggio e visistabile fino al 25 giugno.
La mostra ha anche una sezione parallela, dedicata al Triveneto e curata da Michele Beraldo, ospitata negli stessi giorni a Palazzo Bottagisio di Villafranca di Verona. Lì espongono i principali artisti triveneti che nel corso degli anni Settanta hanno operato con rigore e incrociato i propri percorsi con la corrente della Pittura Analitica, come l’istriano Paolo Patelli, che più di altri ha saputo condurre un’analisi delle componenti materiali della pittura, dunque dei supporti sui quali si dipinge; Aldo Schmid, che assieme a Mauro Cappelletti e il Gruppo di Astrazione oggettiva è stato tra i più originali artisti trentini del Novecento capace di coniugare arte e metodologia scientifica nello studio del colore; infine il portogruarese Pope e la veneziana Arabella Giorgi, rappresentanti della nuova astrazione intesa come forma pura.
 
www.pitturaanalitica.it
Valeria Marchi

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 566 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)