Carla Albertella - Oltre la forma

Sabato 11 marzo 2017 ore 17:00

Palazzo Stella - inaugurazione

 

OLTRE LA FORMA

mostra personale di Carla Albertella

a cura di Andrea Rossetti

 

aperta fino al 22 marzo 2017

da martedì a sabato

ore 15:00 – 19:00

 

Genova, SATURA art gallery

 

 

S’inaugura sabato 11 marzo 2017 alle ore 17:00 nelle suggestive sale di Palazzo Stella a Genova, la mostra personale “Oltre la forma” di Carla Albertella a cura di Andrea Rossetti. La mostra resterà aperta fino al 22 marzo 2017 con orario 15:00 – 19:00 dal martedì al sabato.

 

Sono manifesti intenti dinamici prossimi al metodo futurista, e presenze visivo-narrative impostate in conseguenza di una metafisica in qualche modo “de-strutturata” sul piano concettuale. Citazioni che poi si trovano a fiancheggiare spazi controllati da una verticalità imponente, e vincente sulla necessità intrinseca nella pittura di trovare connotazione dimensionale fuori di sé stessa. Gli indizi sono dati, e conducono direttamente all'occorrenza maggiore per la pittura secondo Carla Albertella: cercare unità con posatezza e in ogni sua parte costituente, per trovare poi - basandosi sulle proprie posizioni concettuali - una percezione ottica ben fissata nello spazio.

E stando a quella percezione “post unitaria” il colore è fondante. Yves Klein diceva che «i colori sono degli esseri viventi, degli individui molto evoluti che si integrano con noi e con tutto il mondo. I colori sono i veri abitanti dello spazio». Per l'Albertella esiste quel “di più” per cui subiscono un peso strutturale effettivo, si formano come campiture taglienti dipinte/disposte a simulazione del collage, innalzando così di qualche grado il valore del cromatismo stesso nella pittura. In tal modo l'artista crea un habitat pittorico unico, dove la dislocazione di forme geometriche minime ed eterogenee - funzionalmente riportate all'interno di conformazioni narrative necessariamente più grandi di loro - ha un evidenza fondante e strumentalmente espressiva.

Con la sua “geometria cromatico-figurativa” l'artista intanto sceglie di determinare il proprio tempo artistico, posizionandosi fuori dalle banalità del gusto estetico contemporaneo. A questo punto che la sua pittura possa a torto o ragione rientrare nella logica di assoluta costruzione, di vera narrazione o pura ornamentalità, esiste un dato di fondo invariabile: la pittura nella definizione dell'Albertella non imita, non confonde o cerca facili scorciatoie, ma si relaziona individualmente con chi osserva.

Satura art gellery

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 675 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)