Antonia Pozzi. Inedita, con immagini

La campagna di crowdfunding per finanziare la creazione del Catalogo integrato e

Comunicato stampa

Le ricompense per chi sostiene la campagna di crowdfunding per finanziare la creazione del Catalogo integrato e digitale dedicato ad Antonia Pozzi.

 

Antonia Pozzi. Inedita, con immagini

 

Il 1° ottobre parte la prima campagna di crowdfunding della Fondazione Cineteca Italiana. Una realtà che si contraddistingue per la serietà scientifica della propria attività sceglie un nuovo modo per coinvolgere e premiare il pubblico e lo fa per sostenere la creazione di un progetto innovativo: il Catalogo integrato e digitale dedicato ad Antonia Pozzi. Della grande poetessa del ‘900 si stanno riscoprendo i molteplici interessi artistici e la sfaccettata personalità culturale e la mostra metterà in rilievo (con importanti inediti) questa complessità. Il crowdfunding si chiuderà il 9 novembre.

 

ANTONIA POZZI E IL PROGETTO DEL CATALOGO INTEGRATO E DIGITALE

Antonia Pozzi (Milano 1912-1938) si sta rivelando sempre più come una figura nevralgica del Novecento. La sensibilità umana, le sofferenze intime, la formazione filosofica, gli interessi culturali e sociali, le amicizie, le passioni (l’alpinismo, la fotografia…) si concentrano nella sua poesia, nelle sue riflessioni, nelle sue immagini, diventando una vera e propria sismografia esistenziale e sociale. Proprio per questo è importante continuare a indagare la sua opera e gli inediti che gli archivi ci svelano. Antonia Pozzi ci parla ancora. Proprio per tutti questi motivi è importante permettere agli appassionati di usufruire di un Catalogo virtuale per conoscerne l’opera completa, proprio per questo abbiamo pensato al crowdfunding.

 

Il Catalogo integrato e digitale dedicato ad Antonia Pozzi è un progetto che presenta – con nuovi mezzi, tecnologie, sensibilità – la voce originale della poetessa e pensatrice, di cui si stanno riscoprendo i molteplici interessi artistici e la sfaccettata personalità culturale, attraverso l’opera complessiva (quella conosciuta e quella finora inedita) con poesie, scritti, lettere, foto, video.

 

Il progetto del Catalogo Antonia Pozzi – dice il Direttore della Fondazione Cineteca Italiana, Matteo Pavesi – nasce dal desiderio di diffondere tra un pubblico giovanile la sensibilità di Antonia Pozzi proprio attraverso il suo sguardo. La mostra Sopra il nudo cuore. Fotografie e film di Antonia Pozzi.  da cui il Catalogo nasce è un evento estremamente importante, ma fisicamente, geograficamente e temporaneamente definito. Alla mostra può parteciparvi solo chi, in un determinato lasso temporale, può partecipare materialmente all'evento. Invece il Catalogo Integrato e Digitale, mettendo a disposizione del pubblico allargato e giovane che frequenta il web, il materiale esposto nella mostra, crea la possibilità di una fruizione universale, senza vincoli geografici e temporali. Creando un percorso virtuale, in cui il materiale –  spesso inedito – fotografico e filmico può essere approfondito in maniera interattiva, si facilita al pubblico la possibilità di relazionarsi con la poetessa e la sua produzione in maniera indipendente. È un progetto importante perché consente di emozionarsi non solo attraverso l’opera poetica ma anche conoscendo la vita, i travagli esistenziali, le foto, le riprese filmiche e le riflessioni filosofiche di Antonia Pozzi. Nel comprendere la genesi di un testo, il lettore può sentirsi emotivamente più vicino alla poetessa, stabilire un legame personale e non solo intellettuale, oppure, attraverso la conoscenza di tutti gli aspetti della vita della poetessa, può appassionarsi alla poesia in generale”.

 

 

LA CINETECA ITALIANA

La Cineteca Italiana – dal 1947, anno della sua costituzione a Milano – svolge un’ininterrotta attività di conservazione e valorizzazione del patrimonio filmico e di diffusione della cultura cinematografica sia in Italia che all’estero; realizza restauri di film storici; gestisce lo Spazio Oberdan e il Museo Interattivo del Cinema, uno dei più importanti d’Europa (con archivio fotografico e raccolta di sceneggiature originali, libri, riviste), in cui sono predisposte numerose postazioni che permettono ai visitatori di sperimentare nel montaggio cinematografico, un progetto avveniristico di cui ha scritto la stampa internazionale, un esempio in cui il connubio tra tecnologia e impegno scientifico riesce a suscitare curiosità, avvicinando il grande pubblico; organizza attività didattica e mostre tematiche; organizza manifestazioni (come il festival “Il cinema italiano visto da Milano”); cura i “Quaderni Fondazione Cineteca Italiana” e altre pubblicazioni.

 

 

Come partecipare al crowdfunding e le interessanti ricompense:

 

Sulla piattaforma di Eppela –  al link: http://eppela.com/catalogointegratoedigitale – si possono trovare tutte le indicazioni per partecipare al crowdfunding.

 

Ecco le ricompense per chi partecipa al crowdfunding:

 

10 €   >   Ringraziamento personale nel videoclip della Mostra + 2 biglietti validi per le nostre proiezioni allo Spazio Oberdan.

30 €   >  Tessera della Cineteca Italiana 2016 + 2 biglietti validi per le proiezioni allo Spazio Oberdan + 2 biglietti omaggio per la mostra “Sopra il nudo cuore”.

50 €   >   Manifesto della Mostra + il DVD "Poesia che mi guardi" di Marina Spada (nuova edizione con contenuti speciali).

100 €   >   Stampa artistica della Mostra elaborata dagli artisti di H-57 + il DVD "Poesia che mi guardi" di Marina Spada (nuova edizione con contenuti speciali) + Invito inaugurazione Mostra.

300 €   >   DVD "Poesia che mi guardi" di Marina Spada (nuova edizione con contenuti speciali) + Cena con le curatrici della Mostra  +  Ingresso gratuito a tutte le proiezioni 2016 allo Spazio Oberdan per 1 persona.

500 €   >  DVD "Poesia che mi guardi" di Marina Spada (nuova edizione con contenuti speciali) + Cena con le curatrici della Mostra + Ingresso gratuito a tutte le proiezioni 2016 allo Spazio Oberdan per 2 persone + 1 copia del Catalogo della Mostra.

1.000 €   >  DVD "Poesia che mi guardi" di Marina Spada (nuova edizione con contenuti speciali) + Cena con le curatrici della Mostra + Ingresso gratuito a tutte le proiezioni 2016 presso Spazio Oberdan per 2 persone + 1 copia del Catalogo della Mostra + Proiezione riservata entro il 30 giugno 2016 presso Spazio Oberdan (sala 190 posti).

1.500 €    >    L'intera ricompensa dei 1.000 euro + Partecipazione all’evento culturale di Cineteca Italiana a Pasturo sui luoghi di Antonia Pozzi con le curatrici della Mostra.

 

 

N.B. In allegato: approfondimenti (anche sui film della Pozzi) e fotografie /  Chiedeteci altri materiali per rendere originale la notizia

 

 

Fondazione Cineteca italiana

Manifattura Tabacchi, viale Fulvio Testi 121, 20162 Milano

tel. 02 8724 2114 - www.cinetecamilano.it

 

Ufficio stampa campagna crowdfunding: AVOSKA CONSULTING > tel.3385962404

 

marco tibaldi

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 443 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)