IMBALANCE and INSECURITY

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Si inaugura " IMBALANCE and INSECURITY" a cura di Anna d'Ambrosio

con:

Alexander Brodsky,Azadeh Safdari,Giuseppe Buffoli,Claudia Maina,Emilia Castioni_Nicola Torcoli,Nicoletta Braga.

Dal 01 DEc. al 15 Jan.2012 il progetto "BALANCE" presentato a Step09 si fa mostra con "IMBALANCE and INSECURITY",una collettiva in cui ciascun artista nella Sua personalissima espressione tratterà di precarietà.

La carenza di ideologie politiche e/o religiose parallelamente a una presa di coscienza dei limiti dello sviluppo a cui si è affiancato una sempre + diffusa esigenza di sobrietà e leggerezza, ha contribuito a un aumento esponenziale della creazione di opere esili,precarie o effimere,molte delle quali condividono la caratteristica della caducità.

"Precarietà di vita" può essere considerato un nuovo disagio che colpisce gli artisti: un costrutto tridimensionale che tende a sedimentarsi in "precariato stabile".

Esplorata attraverso singoli episodi,la pratica della precarietà è diventata elemento distintivo della poetica di numerosi artisti.

Opere che susseguono l'idea di un possibile attraversamento,pur mantenendo,in virtù della loro tridimensionalità,un saldo legame con un'idea di scultura in divenire.

Il nucleo di artisti chiamati a partecipare al progetto veicolano molteplici ed eterogenee volontà comunicative. Precarietà e pulizia delle opere si qualificano come altrettanti espedienti linguistici che fanno riflettere intorno a tematiche strettamente connesse alle dinamiche sociali della contemporaneità: l'ineluttabilità del processo migratorio e la precarità come condivisione esistenziale.Alessio Tibaldi, di cui mostriamo uno dei lavori componenti"Lampedusa " installazione di 25mt.,conduce un'indagine poetica sui processi naturali e sociali variamente condotta attraverso l'uso riciclato di un materiale delicato e bidegradabile sul quale fluttuano scure sagome umane,in continuo viaggio.La densità invasiva della sua installazione rimanda all'Odissea come complesso e multietnico processo migratorio di massa.

L'evento,si arricchirà,ad opera di studiosi e critici,di cronologici e specifici richiami che sfoceranno in mini personali o bipersonali dedicate ai singoli artisti.

Sede espositiva:

AMY D arte_spazio

V.Lovanio 6-MI-

www.amyd.it

 

 

Data Inaugurazione: 
Giovedì, 1 Dicembre, 2011 - 18:30

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 896 visitatori collegati.

Informazioni su 'Amy-d Arte Spazio'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)