Il fuoco della Natura / The flash of Nature

 

 
Il titolo dell’evento di per sé, fa immaginare ad una grande mostra. Infatti lo è per contenuti, ma soprattutto per rilevanza di opere, importanza di nomi e istituzioni coinvolte, collezioni prestatrici  pubbliche e private.
La mostra il fuoco della natura curata da Marco Puntin e Jonathan Turner, dal 12 febbraio all’ ex Peschiera di Trieste, vede la partecipazione di 80 artisti e 18 nazioni. 
Il tema centrale è la natura e la sue caratteristiche peculiari quali : bellezza, forza, e violenza, in questo momento di  instabilità e cambiamenti climatici.
Una panoramica a largo raggio permette di esplorare gli  spettacolari paesaggi di tutto il mondo, dai mari artici, alle foreste pluviali dell’America Latina, dal bush australiano, al deserto della California. 
Lo sguardo degli artisti permetterà di mostrarci le bellezze, la magnificenza e la perfezione inalterata o violata di Madre Terra.
La mostra divise in tre sezioni accoglie opere di paesaggi, dei  più celebri maestri della fotografia come: Ansel Adams, Robert Mapplethorpe, Gianni Berengo Gardin, Franco Fontana, Mario Giacomelli. Un sottosezione invece è dedicata ai mari, i quali sono rappresentati dall’opera pittorica di Cristiano Pintaldi, da un’opera lenticolare di Julian Opie e una fotografica di Nan Goldin.
Un padiglione si occupa del tema degli animali più svariati, i quali vengono ritratti e realizzati con tecniche diverse da artisti come Andrew Zuckerman, Albano Guatti Daniel & Geo Fuchs Santiago Ydanez Gabriele Bonato, Luigi Serafini, Antonio Riello Francesca Martinelli. 
Si passa così ad uno spazio dedicato ai maestosi paesaggi montani: le Dolomiti, una montagna sacra del Tibet, ghiacciai del Cile, e i picchi dell’Argentina. 
La Terza sezione  viene presentata attraverso  video. Sono opere delle coppie artistiche Masbedo e Allora&Calzadilla. Le opere video sono le poche a considerare la presenza umana, quindi il terzo padiglione si pone come luogo a se-stante, in cui il visitatore osservando dall’interno, diventa spettatore su finestre ideali che, lasciano intravedere il mondo esterno e la natura circostante. Inoltre sono visitabili le proiezioni delle opere video di Alfredo Jarr e Ana Mendieta provenienti dalla collezione La Gaia di Busca.
La mostra presenta inoltre opere dei mestri americani della Pop Art internazionale quali Robert Rauschenberg, James Rosenquist e Jim Dine, grandi artisti dell’arte britannica  come Daren Almond, Mat Collishaw e Marc Quinn, il russo Oleg Kulik, il macedone Robert Gligorov, gli americani Ed Ruscha, Bill Beckley, e Andres Serrano, l’olandese Anton Corbijn, i tedeschi Elger Esser e Julian Rosefeldt.
Il fuoco della Natura, evento internazionale, assume posizioni decise su argomenti assai delicati, ponendo  gli accenti e riflessioni sulle tematiche locali e globali sull’inquinamento, le specie in via d’estinzione, e gli habitat che stanno scomparendo.
 
 
 
Il fuoco della Natura / The flash of Nature
dal 12.02.2012 al 09.04.2012
salone degli incanti Ex- Peschiera 
riva Nazario Sauro, 1 Trieste
 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 961 visitatori collegati.

Informazioni su 'Massimiliano Alberico Grasso'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)