La Gondoliera

La Gondoliera

Titolo

La Gondoliera

Inaugura

Sabato, 1 Febbraio, 2014 - 00:00

Artisti partecipanti

Yamada Hanako
Questa artista emergente è attualmente Artista in Residenza presso la Fondazione Bevilacqua La Masa. Nonostante la sua giovane età ha già tenuto mostre a Venezia, Basilea e Washington DC.
Negli ultimi anni, il suo percorso artistico si è focalizzato su due temi principali: la rappresentazione fotografica di Venezia e le immagini sulla sessualità femminile. La mostra tocca entrambi gli interessi.

Dal 2008 ad oggi ha esposto in numerosi festival e istituzioni, tra cui: Santorini Biennal of Arts; House of Electronical Arts, Basel; Fondazione Querini Stampalia, Venezia; Biennal of Young Artist from Europe and the Mediterranean, Thessaloniky; MSGU Tophane-i Amire Culture Center, Istanbul; Embassy of Italy in Washington, USA; GCAC Galleria Comunale di Monfalcone; CRAF Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia, Lestans; Fondazione March, Padova; Venice Film Meeting, Venezia.

Alex Hai
Innumerevoli articoli sono stati scritti sulla controversa gondoliera Alex Hai, la cui storia è stata ripresa in libri, film e documentari. L'esposizione mette in mostra il viaggio cinematografico de “La Prima Gondoliera”.
Nata ad Amburgo nel 1967, la prima donna gondoliere di Venezia si rende conto adesso delle coincidenze che la portarono a lasciare una città per un'altra.

Come una bambina prodigio, Alex ha scritto diverse sceneggiature teatrali alla tenera età di dieci anni. A 22 anni ha realizzato il suo primo cortometraggio, incentrato sugli abusi sessuali domestici, facendo molto scalpore nella Germania dell’epoca. Il film le ha permesso di accedere eccezionalmente al Corso di Arti della Comunicazione dell’Università di Amburgo – nonostante Alex non avesse completato la scuola superiore.

Nel 1992 Alex si è trasferita a San Francisco e ha lavorato per registi di spicco quali Francis Ford Coppola, Peter Kaufmann, Monica Treut.
Nel 1996 è giunta a Venezia con l'intenzione di realizzarvi un film, ma rimase sedotta dall'affascinante mondo del gondoliere. Decisa a realizzare i suoi sogni, Alex ha intrapreso audacemente un mestiere che è stato per secoli appannaggio dei soli uomini. Cercando di ottenere l'ammissione a questo “club per soli uomini”, Alex ha inavvertitamente cambiato lo status quo veneziano – e agitato le torbide acque della più bella città lagunare del mondo.

Contro i pronostici, Alex è riuscita nel suo sogno di cavalcare le onde veneziane a modo suo.
In quanto donna gondoliere e perciò costantemente sotto attacco, Alex è stata forzata a percorrere una rotta tortuosa, riflettendo i contorni mutevoli della stessa Venezia. Come può una città lagunare offrire percorsi rettilinei attraverso canali sinuosi? Ostracizzata dall'associazione dei gondolieri, Alex ha inciampato nei suoi tentativi di ottenere la licenza di gondoliere ufficiale che simboleggia l'ingresso alle strade d'acqua. Imperterrita, Alex ha diretto la sua preziosa gondola su una via più impegnativa.
Alex Hai ha portato la professione di gondoliere nel 21.mo secolo.

Presso

Jarach Gallery
San Marco 1997 Campo San Fantin, Venezia

Comunicato Stampa

L’esposizione presenta la intrigante collaborazione tra un'artista emergente e una celebre ma discussa gondoliera, che è anche fotografa e regista. Entrambe hanno una passione per Venezia e considerano il loro ruolo come parte di una grande impresa e di una continua esplorazione artistica. Preparatevi a una visione originale di Venezia nelle vesti di un avventuriero.
In questa provocante miscela di realtà e finzione, i confini sono sfumati.
E' una storia vera o un film in fase di realizzazione?

Le artiste: Yamada Hanako è attualmente Artista in Residenza presso la Fondazione Bevilacqua La Masa; Alex Hai ha interrotto una tradizione antichissima diventando la prima donna gondoliere di Venezia. Accompagnata da un testo critico di Marco Tagliafierro, l'esposizione ripercorre il viaggio cinematografico de “La Prima Gondoliera” attraverso una serie di fotografie scattate dalle due artiste e una selezione di articoli e documenti che raccontano la storia di questa eroina combattente.

Apertura al pubblico: dal 4 febbraio al 29 Marzo, Martedì – Sabato ore 14 – 20

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 574 visitatori collegati.

Informazioni su 'Jarach Gallery'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)