LE GEOMETRIE COLORATE DI CLAUDIO SECCHI A MILANO

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Domenica 20 Novembre, presso la Galleria Famiglia Margini di Milano, verrà inaugurata la mostra monografica di Claudio Secchi, eclettico artista modenese.

Il titolo della mostra ,"Geometrie Colorate",

è stato ampiamente - e abilmente - spiegato dal curatore stesso ,

Massimiliano Bisazza,  nel testo critico all'interno del catalogo.

Qui di seguito, un significativo estratto dall'omonima pubblicazione:

 

"Un mondo onirico a cavallo tra la mente conscia e quella inconscia, come asseriva lo stesso Jung, un mondo spirituale che riflette la religiosità nel senso più ampio e profondo del termine stesso. Una “metempsicosi” di pensiero che ribalta i concetti platonici per cui l’arte era pressoché inutile, creando invece un plusvalore nel messaggio artistico e nel ruolo dell’artista, prodigandosi in una coniugazione dell’anima che abbraccia la filosofia occidentale e quella orientale con lo stesso impeto. Questa è l’opera artistica presentata oggi da Claudio Secchi, eclettico pittore modenese che ci propone le sue “Geometrie Colorate”.

Le linee dritte giungono ad angoli, rettangoli, quadrati e rombi che grazie all’illusione ottica vengono lette dalla retina come una curvatura. Quella curvatura quasi proiettata in un futuro senza tempo, che allunga e distorce o addirittura accorcia la linea spazio-tempo e che ammanta il fruitore nel momento in cui si trova di fronte ad una tela di Secchi. Linee parlanti che ci donano sensazioni extra-corporali dove il proprio sé viene proiettato fuori grazie ad un’espulsione di colori e di forme che sfiorano l’astrazione la cui matrice ci ricorda il “neoplasticismo”. E poi una sorta di mandala (che peraltro significa “perfettamente dotato”, calzando a pennello con le opere del Secchi) che invece rammenta le religioni orientali come il buddhismo, l’induismo, l’islamismo, il sincretismo. Troviamo anche una traccia bizantineggiante ed una lettura “mistica” dell’opera di questo artista, talvolta cabalistica.

Durante il Rinascimento furono proprio i filosofi neoplatonici Ludovico Dolce e Giordano Bruno a scrivere di quella “natura naturans” che secondo l’accezione latina viene posta come divina ed in quanto tale in contatto con Dio e dunque valorizzata dall’artista durante la massima espressione pittorica.

 Il Secchi coniuga in modo originale e dando un’ accezione universale al suo concetto di natura; ponendosi ad un livello cosmico, quindi più ampio e profondo, scevro da giudizi ma empatico ed osservante della fenomenologia nel divenire delle cose. Trascendere, sminuzzarsi, parcellizzarsi nel proprio essere così da entrare in contatto con un sé altro ma onnicomprensivo."

 

(Massimiliano Bisazza -Art Curator presso Galleria Famiglia Margini - dal  Catalogo in Mostra "Geometrie Colorate")

 

Claudio Secchi, “Geometrie Colorate”

Mostra organizzata da Salvo Nugnes, all’interno del progetto “Promoter Gallery Temporary Art Shop”.

A cura di Grace Zanotto e Massimiliano Bisazza.

Vernissage: Domenica 20 Novembre 2011, alle ore 18.30 -

Galleria Famiglia Margini, Via Simone d’Orsenigo 6, Milano.

L’esposizione durerà fino al 23 Dicembre 2011.

 

Per info:

02/55199449

famigliamargini@gmail.com

www.famigliamargini.com

 

Data Inaugurazione: 
Domenica, 20 Novembre, 2011 - 18:30

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 629 visitatori collegati.

Informazioni su 'Gio Lacedra'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)