Felipe Gimenez - In transito

Felipe Gimenez - In transito

Titolo

Felipe Gimenez - In transito

Inaugura

Venerdì, 1 Giugno, 2012 - 18:00

A cura di

Barbara Paltenghi Malacrida

Artisti partecipanti

Felipe Gimenez

Presso

Galleria Doppia V

Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Felipe Gimenez In transito
a cura di Barbara Paltenghi Malacrida

“Dieci anni insieme, un percorso comune”. Questa è la sintesi del rapporto che la Galleria Doppia V intende festeggiare con Felipe Gimenez. Un doppio anniversario, una ricorrenza importante: i dieci anni di vita della Galleria, una realtà espositiva che ha maturato nel tempo un'identità chiara e originale nel panorama culturale di un'intera regione, e i dieci anni di collaborazione con un artista che ha segnato, proprio nel 2002, l'esordio di quell'avventura per tornare a riproporsi in altre occasioni e celebrare oggi, con una personale dedicata alla sua produzione più recente, un legame che è amicizia, affetto, stima reciproca.

La mostra si configura come una vera e propria rassegna della più recente produzione di Gimenez. Sculture, opere su carta e tele di grandi dimensioni quale panoramica significativa dell'evoluzione stilistica di uno dei più apprezzati artisti argentini contemporanei.

Inaugurazione venerdì 1 giugno 2012 dalle ore 18
Sarà presente l’artista.

Scrive Barbara Paltenghi Malacrida nel saggio critico in catalogo:
Le storie - perché nelle opere di Felipe Gimenez c'è sempre un forte approccio narrativo - si sviluppano su più livelli, una sorta di moderno geroglifico che all'alfabeto torna a sostituire il segno, il simbolo che racchiude più parole, più frasi, più pensieri.
Non c'è messaggio universale, non un codice segreto da svelare e nemmeno i rigidi paradigmi sintattici che ogni idioma necessariamente comporta per essere comprensibile a tutti: al contrario, la libertà interpretativa è allargata alla sfera sensoriale e alle esperienze di ognuno attraverso la modulazione del proprio vissuto, così da costruire, ogni volta, una storia originale e mai uguale a se stessa.
(...)
"Los mexicanos descienden de los aztecas, los peruanos de los incas y los argentinos de los barcos."
(”I messicani discendono dagli aztechi, i peruviani dagli incas, gli argentini dalle navi”). C'è sempre un fondo di verità nei detti popolari, nelle parole dei proverbi così spesso ripetute da divenire fatti assoluti. A volte il contenuto di quelle informazioni perde nel tempo il suo significato, arricchito da approfondimenti che ne ricollocano gli estremi con proporzioni storiche e scientifiche tali da ribaltarne, o alterarne in parte, il messaggio originario. Ma il passato di emigranti, le radici europee di molta gente argentina continuano a far parte di un presente multiplo, multiforme e in continuo divenire, allargandone gli orizzonti in avanti e ritrovando, all'indietro, agganci culturali che il futuro non potrà mai cancellare.
Questo è il bagaglio di un popolo, questo è il bagaglio di un artista che dal popolo trae continua e quotidiana ispirazione.
Questo è il bagaglio che ogni viaggiatore, emigrante o turista che sia, si porta dentro a ogni sbarco: la memoria di quello che era prima di partire.

In occasione dell’Open Gallery organizzata dal Dicastero Giovani ed Eventi della Città di Lugano, domenica 8 luglio 2012 (dalle 15 alle 21.30) avrà luogo il finissage della mostra.

Il catalogo, edito dalla Galleria Doppia V con riproduzioni a colori di tutte le opere esposte e saggio critico, accompagnerà la visione della mostra ed è disponibile in galleria.

Galleria Doppia V
via Moncucco 3, 6900 Lugano
da lunedì a venerdì, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 (o su appuntamento telefonando allo +41 91 966 08 94)
info@galleriadoppiav.com
www.galleriadoppiav.com

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Informazioni su ''