Cose Cosmiche#1

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi
COSE COSMICHE #1 
Sulla natura dello scambio da esclusivo a comprensivo. Ovvero, far collidere idee e persone ad 
alte temperature e velocità.  

 

9 giugno 2011, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano 

 

Workshop ore 15.30 | Inaugurazione ore 20.00 

 

Luca Armigero | Angelo Avogadri | Gazira Babeli | Raffaele Baraldi e Simone Bellotti | Marta 
Barbieri | Michele Bazzana | Michele Capararo | Massimo Cappi | Sarah Ciracì | Gianluca 
Codeghini | Tobias Collier | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Laura De Bernardi | Carlo 
Dell’Acqua | Marcella Fanzaga | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Helga Franza | 
Gioia Guerzoni | Silvia Hell | Francesco Jodice | Luca Lampo | Federica Maglioni | Esther 
Mathis | Concetta Modica | Bruno Muzzolini | Domenico Quaranta | Giovanna Ricotta | Alia 
Scalvini | Maria Lucrezia Schiavarelli | Christian Valente | Davide Valenti | Giorgia Vian | 
Massimiliano Viel 

 

Un workshop dove artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline sono chiamati 
a presentare una riflessione su spazio, tempo, energia e materia. 
Le arti e le scienze hanno utilizzato questi concetti per definire l’universo in cui viviamo e 
proporre sempre nuove forme, idee e teorie per rappresentare e spiegare il mondo.  
Ma quanto influiscono i diversi modi di percezione/osservazione, calcolo/misurazione e 
immaginazione? 
Cosa osserva dello spazio uno scienziato e cosa un artista, un musicista o un pugile? Come 
misurano ciò che osservano? Come immaginano ciò che ancora non sono in grado di osservare 
e stanno osservando la stessa cosa? Insomma, come percepisce/misura/immagina il mondo uno 
scienziato e come un artista… e cosa se ne può fare l’uno dell’immaginario e della conoscenza 
dell’altro.  
Quando si parla di buchi neri e materia oscura sembra di scivolare in un territorio dove la 
razionalità del calcolo e delle ipotesi sconfinano nel linguaggio dell’arte, della poesia e della 
mistica. L'effetto della componente immaginaria "supera a destra" la teoria scientifica? 
‘Parliamone’... cercheremo di capire se stiamo parlando delle stesse cose o se ogni disciplina ha 
oggi gli strumenti per inventarsi un cosmo a proprio uso e consumo. 
Cose Cosmiche si svilupperà in tre momenti per dare modo ai ricercatori invitati di conoscersi 
ed interagire per collaborazioni e produzioni che saranno presentate nelle tappe successive. 

 

L’incontro è a cura di Helga Franza e Silvia Hell e realizzato grazie al contributo della 
Fondazione Arthur Cravan e Galleria Artra. Ringraziamo Francesco Jodice per la sua 
disponibilità e ospitalità all’interno della sua mostra personale. 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

“The stars are matter, 
We’re matter, 
But it doesn’t matter.” – Don Van Vliet (Captain Beefheart) 
 
COSE COSMICHE #1 
On the nature of the exchange from exclusive to comprehensive.  
That is, make ideas and people collide at high temperatures and velocities.  

 

9th June 2011 by Artra Gallery, via Burlamacchi 1, Milano  

 

Workshop ore 15.30 | Opening ore 20.00  

 

Luca Armigero | Angelo Avogadri | Gazira Babeli | Raffaele Baraldi e Simone Bellotti | Marta 
Barbieri | Michele Bazzana | Michele Capararo | Massimo Cappi | Sarah Ciracì | Gianluca 
Codeghini | Tobias Collier | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Laura De Bernardi | Carlo 
Dell’Acqua | Marcella Fanzaga | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Helga Franza | 
Gioia Guerzoni | Silvia Hell | Francesco Jodice | Luca Lampo | Federica Maglioni | Esther 
Mathis | Concetta Modica | Bruno Muzzolini | Domenico Quaranta | Giovanna Ricotta | Alia 
Scalvini | Maria Lucrezia Schiavarelli | Christian Valente | Davide Valenti | Giorgia Vian | 
Massimiliano Viel  

 

A workshop in which artists, scientists and researchers of various fields are asked to present a 
reflection, a thought on space, time, energy, matter. 
The arts and the sciences have used these concepts to propose always new shapes, ideas and 
theories to represent and explain the universe. But just how big is the influence of the different 
ways of perception/observation, calculation/measurement and imagination? 
What does a scientist observe of space, what does the artist, what the musician or a boxer? How 
do they measure what they observe? 

 

 How do they imagine what they are not yet able to observe, while observing the same thing? In 
short, how does a scientist perceive/measure/imagine time, space, cosmos and how does an 
artist… and what can one do the one of the imagination and of the knowledge of the other. 
When we speak about black holes and dark matter it seems as if we are sliding into a region 
where the rationality of calculations and of scientific hypothesis trespass into the language of 
art, of poetry, of mysticism. 
The effect of the imaginary component “overtakes” the scientific theories? ‘Let’s talk about 
it’… we will try to understand if we are talking about the same things or if each discipline has 
now the instruments to invent a cosmos of his own, for his own ends.  
 
Cose Cosmiche will be developing in three moments to give the invited researchers the 
opportunity to know each other and to interact for collaborations and productions that will be 
presented in the next stages.  

 

The meeting is organized by Helga Franza and Silvia Hell, and it has been realized thanks to 
the contributes of Arthur Cravan Foundation and Galleria Artra. A special thanks to Francesco 
Jodice for the kind hospitality in the space of his solo exhibition.  

 

 

 

 
 

 

Data Inaugurazione: 
Giovedì, 9 Giugno, 2011 - 20:00

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 397 visitatori collegati.

Informazioni su 'Redazione'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)