La classifica delle cose su cui fermarsi a riflettere. Di Giovanni Cervi (STOP 5 n.02)

 

 

 

STOP 5 – la classifica delle cose su cui fermarsi a riflettere

di Giovanni Cervi

 

 


5 – Vivere o sopravvivere?

Sopravvivere significa vivere dopo aver rischiato di morire. Sono sempre stato convinto che, contrariamente ai modi di dire in uso, “sopravvivere” non sia semplicemente uno stato quasi vegetale, ma implichi una lotta, una tensione, una curiosità; un abbattimento degli ostacoli, anche mentali e culturali. La vita è morte cerebrale, lasciamola a chi vuole farsi imbambolare da falsi Dei mediatici. L’arte è sopravvivenza.

 

4 – Evoluzione

L’uomo si è evoluto perché era indifeso. Non aveva zanne, artigli, corazze e nemmeno abilità fisiche particolari. Per non soccombere alle difficoltà delle ere passate ha dovuto sviluppare l’ingegno e la comunicazione. E ora siamo qui. A volte mi domando se milioni di anni fa ci sia stata un’altra specie indifesa, magari completamente diversa da noi, come sarebbe ora la vita sul pianeta? Avremmo dovuto dividerlo con delle lumache evolute o con delle alghe intelligenti? Sono gli ostacoli che permettono di creare nuove vie. Impariamo dagli Antenati.

 

3 – La morte

Uno dei problemi fondamentali dell’attuale civiltà occidentale è l’allontanamento dalla morte. La mancanza di accettazione della fine della vita e il rifiuto di riconoscere il ciclo della vita nella sua integralità sono segni del declino spirituale del nostro tempo. L’importanza di artisti che ci fanno guardare oltre è un valore fondamentale per capire la natura umana e il senso della vita e che ciò che crediamo oscuro è, a volte, l’unica cosa chiara che abbiamo.

 

2 – Multiple choice society

Le caselle da barrare negli esami e nei test non le ho mai sopportate. A parte che si può tirare a indovinare, e a parte che, come dice Gerry Scotti, la risposta è nella domanda, così si ammazza la cultura e spesso anche la competenza. Quanto è esteso questo meccanismo nella nostra società? E nel sistema arte?

 

1 – Proibito

Voglio libri da bruciare, film all’indice, artisti maledetti (non impostori). Non quelle cose che fanno inorridire i bacchettoni, ma quelle che cambiano le menti.

 

 

 

 

clicca qui per leggere gli altri numeri di STOP 5

 

 

[Stop5, la Rubrica di Giovanni Cervi, n.02
la classifica delle cose su cui fermarsi a riflettere
pubblicato su lobodilattice il 01-03-2010]

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 513 visitatori collegati.

Informazioni su 'Giovanni Cervi'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)