Carlo Mattioli

Diplomato all'istituto d'arte di Parma nel 1929. Inizia la sua attività pittorica sotto l'influenza morandiana, vince nel 1956 il 1° premio per il disegno alla Biennale di Venezia. Intorno agli anni sessanta la sua pittura volge verso una ricerca personale tra la Neofigurazione e l'informale. Gli anni settanta furono gli anni della sua piena affermazione presso il grande pubblico; proseguì e rinnovò la ricerca di una poetica capace di esprimere l'affiorare improvviso alla coscienza, come in una illuminazione istantanea, di emozioni che promanano dalla osservazione di una natura infinitamente cangiante, rappresentata dalle Spiagge della Versilia, dai Campi di papaveri, dalle Lavande, dalle Ginestre. Mattioli fece ricorso ad una gamma molto vasta di tecniche pittoriche, con una dominante di oli con forti ispessimenti materici, mentre la sua tavolozza sperimentò l'intera gamma di possibilità comunicative, dai paesaggi concepiti con sole differenti tonalità di bianco, ai dipinti - come i propri Autoritratti - immersi nel nero della notte. E' considerato un pittore di grandi finezze, la sua espressione poetica e figurativa lo ha portato in una posizione rilevante nell'arte figurativa italiana del dopoguerra.

 
Papaveri ai bordi della versiliana 1974
 
Le ginestre 1983

«Mattioli è un artista elementare, assorbito dalla osservazione delle forme e degli episodi della natura fino a un certo purissimo grado di immedesimazione sensuale e mentale non mai però fino al punto di comprimere la sua propria misura contemplativa, da farle torto.»

(Estratto da Mario Luzi, Presentazione del libro La pioggia nel pineto. Il bulino, Modena, 1984)
 
Nel pineto 1991
 
Illumination 1985
 
La spiaggia 1972
 
La spiaggia 1972 1
 
Paesaggio verde 1979
 
Campo di lavanda in versilia 1981
 
Paesaggio 1984

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 223 visitatori collegati.

Informazioni su 'cris'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)