Carlo Carli in visita all’Accademia di Belle Arti di San Pietroburgo

In vista della sua prossima mostra l’artista toscano incontra il Rettore e il Console italiano

L'incontro con il Console Generale d’Italia a San Pietroburgo Luigi Estero, il Rettore dell’Accademia di Belle Arti Semyon Mikhailovsky e Serena Coletto dell'Istituto Italiano di Cultura, tenutosi mercoledì 5 dicembre 2012 nella città russa, dà ufficialmente avvio a un progetto espositivo internazionale che vedrà protagonista per la prima volta nella Federazione Russa l’artista toscano Carlo Carli, ex sottosegretario ai Beni e Attività culturali.
È proprio a San Pietroburgo, dove Carli si è recato in visita per un sopralluogo tecnico, che a maggio 2013 terrà una sua esposizione personale dal titolo “Donne in mondi differenti”, a cura di Elisabetta Vannozzi. La mostra, composta da 18 lavori, sarà allestita nella Sala Azzurra del Museo dell’Accademia di Belle Arti diretto da Liudmila Kondratenko.
Una giornata dunque importante per Carlo Carli – che ha espresso piena soddisfazione per l’accoglienza e la possibilità offertagli dalla storica e prestigiosa istituzione culturale pietroburghese di ospitare una sua rassegna di opere – che segna un’ulteriore tappa nel suo percorso artistico dopo la recente esposizione nella sede del Parlamento Europeo a Bruxelles. Tema conduttore dell’evento pietroburghese continuerà ad essere la “donna”, studiata, ritratta e messa a nudo attraverso l’uso di differenti tecniche pittoriche per raccontare le diverse condizioni economiche e sociali in cui si trova a vivere o a subire nella società contemporanea.

Biografia di Carlo Carli
Carlo Carli nasce il 13 dicembre 1945 a Pietrasanta, dove si diploma all’Istituto d’Arte “Stagio Stagi”. Dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti di Firenze e aver conseguito il diploma di Magistero d’Arte, si dedica all’insegnamento di Discipline Artistiche e alla pittura, avviando un’intensa attività espositiva e partecipando a numerose manifestazioni artistiche, tra le quali: Biennale Nazionale “Città di Rimini”; Premio Internazionale “Il Brunellesco”, Firenze; premio “Michelangelo d’Oro”, Massa; Premio “Viareggio-Collezione 71”.
Nel periodo giovanile Carli firma alcune sue opere con lo pseudonimo di “Valencia” o “Lucio Valencia”. Fra le mostre personali e collettive a cui partecipa, le esposizioni presso la Saletta d’Arte “Airone” a Marina di Pietrasanta, all’interno del Chiostro di San Salvatore a Pietrasanta, nella Galleria Giorgio Vasari ad Arezzo.
Nel 2009 tiene mostre personali a Milano (Spazio ChiAmaMilano), a Roma (Studio d’Arte Sant’Agata) e, con il patrocinio della Provincia di Siena e del Comune di Monteriggioni, all’interno del Castello di Monteriggioni. Nel 2010 allestisce una mostra personale a Lucca nel Palazzo della Fondazione Banca del Monte di Lucca mentre l’anno seguente espone le sue opere nei locali del Consiglio Regionale della Toscana, presso Palazzo Bastogi a Firenze. Nel 2012 ha tenuto una mostra personale di opere grafico-pittoriche nella sede del Parlamento Europeo di Bruxelles dal titolo "Migranti e storie diverse".
Al suo percorso artistico si sono interessati Alfredo Borghini, Fabrizio Brancoli, Giuseppe Cordoni, Sergio Croce, Daniele De Plano, Maria Teresa Filieri, Lodovico Gierut, Marco Palamidessi, Roberto Pattina, Alessia Potecchi, Irene Santini.
Carlo Carli svolge nel corso della sua carriera un’intensa attività politica che lo vede eletto in Parlamento in veste di deputato del Democratici di Sinistra nella XII, XIII, XIV Legislatura. Durante il Governo Amato II è stato nominato sottosegretario di Stato ai Beni e Attività Culturali.

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 607 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)