A Bologna Prima Edizione della fiera d'arte contemporanea SETUP

Setup Logo

Il 25, 26 e 27 gennaio 2013 Bologna si immerge nell’arte, mettendo in mostra il suo volto più dinamico e intraprendente: la città ospiterà la prima e attesissima edizione di Setup, la nuova fiera d’arte contemporanea, ideata e realizzata da Simona Gavioli, Marco Aion Mangani e Alice Zannoni.

Protagonisti della manifestazione: artisti emergenti e giovani curatori. La fiera attinge a piene mani dal terreno brulicante dell’arte contemporanea, per filtrare le 30 proposte più interessanti e dar vita ad una kermesse di tre giorni proiettata all'avviamento (Setup significa proprio questo) di nuove leve creative sotto il segno del network tra le figure chiave del mondo dell'arte.

Punto di forza di Setup è il format che si pone l'obiettivo di creare una forte relazione tra artisti, curatori, galleristi e collezionisti facendo della fiera, non solo un'occasione commerciale ma soprattutto uno stimolo culturale in grado di generare flussi e sinergie rivolte al futuro.

Potranno partecipare gallerie, fondazioni, associazioni culturali, residenze per artisti, accademie, premi d’arte inviando un progetto culturale che verrà sottoposto alla selezione del Comitato Scientifico composto da Antonio Arévalo, curatore del Padiglione Cile alla 52 edizione Biennale di Venezia, Martina Cavallarin, critico d’arte, curatore e direttore artistico di scatolabianca, Valerio Dehò, critico d’arte, curatore e direttore artistico di Kunst Meran, Viviana Siviero, critico d’arte, curatore e giornalista della testata Espoarte, Giulietta Speranza, direttore di Madrid Photo e Just Mad e da Eugenio Viola, critico e curatore.

Dopo l’annuncio ufficiale di Setup, ecco alcuni importanti aggiornamenti.
Svelata la location che sarà l’Autostazione di Bologna (Piazzale XX Settembre 6) a soli 300 metri dalla stazione ferroviaria e collocata in un punto nevralgico della viabilità felsinea, lo spazio si rivela strategico per visibilità e numero di potenziali utenti.
Setup utilizzerà gli enormi ex uffici dell’Autostazione per una manifestazione che volutamente sceglie di recuperare spazi urbani di archeologia aziendale anziché creare padiglioni e location ad hoc, misurandosi con l’affascinante sfida di modellare le proprie esigenze in armonia con le caratteristiche di un edificio preesistente che presenta suggestivi e vasti locali illuminati da grandi vetrate.

Durante i giorni di Setup, i 1600 mq del primo piano ospiteranno gli espositori, distribuiti su 1000 mq, i restanti saranno dedicati ad aree culturali per talks, presentazioni, conferenze, tavole rotonde, performances, uffici per le operazioni tecniche, luoghi appositi per le trattative tra galleristi e acquirenti e ampie zone lounge. In questi spazi saranno rappresentate anche l’editoria di settore e l’editoria indipendente. Un’ulteriore significativa presenza all’interno di Setup sarà costituita dalla realtà della musica, nella sua declinazione più sperimentale, che si fonde con la videoarte e i visual della sperimentazione artistica digitale. Non mancherà neppure il cibo, protagonista di Food-Blab (chiacchierate a tema). Negli spazi di Setup sarà ampiamente presente anche il settore in voga e in grande ascesa di arte e food.

Al termine della manifestazione il Comitato Scientifico di Setup assegnerà due premi: Premio Setup-Artist, all’artista under 35 più interessante, promettente e comunicativo e il Setup-Curator, premio al curatore che l'ha presentato.
I vincitori avranno rispettivamente la possibilità di esporre (personale) e curare una mostra in uno degli spazi più in vista sul territorio nazionale: “Officina delle Zattere” di Venezia. Alla galleria che ha proposto il progetto vincente verrà inoltre data la possibilità di avere uno spazio espositivo gratuito durante la seconda edizione di Setup.

Dalla sua prima edizione Setup può vantare mediapartnership come Artribune, Arte Contemporanea News, ArteSera, Espoarte e MyWhere, e avvalersi di prestigiosi partner come Pomilio Blumm e SerData.

Dal 25 al 27 gennaio 2013 gli ampi spazi del primo piano dell’Autostazione di Bologna cambieranno volto e faranno da container per tutto quanto c’è di nuovo e intraprendente sulla scena internazionale dell’arte e della cultura.

All’indirizzo www.setupcontemporaryart.com saranno consultabili tutte le informazioni per il pubblico e sarà inoltre possibile scaricare l’application form per partecipare.

Sede:
Autostazione di Bologna
Piazzale XX settembre, 6

Date e orari:
24 gennaio
party di inaugurazione su invito

25-26-27 gennaio 2013
aperto al pubblico dalle 18.00 alle 01.00

Ingresso:
3.00 €

Info:
info@setupcontemporaryart.com
www.setupcontemporaryart.com

http://www.facebook.com/setupcontemporaryart

Simona Gavioli
+39 339 3290120
Marco Aion Mangani
+39 392 6031331
Alice Zannoni
+39 329 8142669

Pressoffice:
Culturalia - Bologna, Vicolo Bolognetti 11
Tel. 051 6569105 fax 051 29 14955,
info@culturaliart.com www.culturaliart.com

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 930 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)