BEDBUG CASTLES_ 2010

Video
2’49’’
Editing video e audio di Claudia Maina

Bedbug Castles sono palazzi immaginari, effimeri come castelli di carte. Al loro interno sono collocati omini-cimice, metafore dell’impossibilità di un tessuto di relazioni umane o di un afasia comunicativa di fredda sospensione atemporale.
Architetture astratte pronte a crollare per poi ricostruirsi, come in un continuo gioco, mostrano un soffocante rapporto mancato fra l’individuo e l’altro da sé. Una filastrocca cantata suggerisce con ironia la difficoltà di questo incontro.