articoli di Luiza Samanda Turrini

Pierre et Gilles_divino divina

Pierre et Gilles cantano l’epoca dell’artificio, Il luccichio dei glitter, Il lirismo della plastica e il sogno di un’estetica che tutto redime. Nelle loro opere ci sono l’iconografia religiosa tradizionale dei santini, la citazione dei miti degli dei pagani, e l’innesto di queste due obsolete forme di culto alle religioni laiche del divismo e dell’ edonismo.

GABRIELE ARRUZZO’S VICE__ IL TEATRO DELLA CRUDELTA’

Cosa hanno a che fare Roy Lichtenstein, Durer, Gesù Cristo, Jerry Siegel e i fratelli Grimm? Qual è il modo di metterli in relazione? C’è un sentiero segreto che unisce le grafiche scultoree dell’archeologia xilografica, la bidimensionalità squillante dei fumetti e le campiture basiche della Pop Art.

VIOLATION_ Who hurt the angel? | Luiza Samanda Turrini

trevor brown, luiza samanda turrini

Nella civiltà delle immagini tutto può essere rappresentato. Tutto deve essere rappresentato. Per dovere di conoscenza. Per piacere gossiparo. Per ansia di essere visibili, invidia voyeuristica, o voyeuristico disprezzo.  Dopo il sito necrofilo Rotten, che spettacolarizza i modi più atroci di morire, dopo le porno enciclopedie popolate da arzille ottantenni e voraci coprofaghi, sembra che un’unica tematica sia rimasta interdetta agli occhi dell’Occidente contemporaneo.

 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 445 visitatori collegati.

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)