Percorsi di Luce

Inaugura

Mercoledì, 29 Gennaio, 2020 - 18:30

Presso

Galleria Pisacane Arte
Via Carlo Pisacane, 36

A cura di

Pisacane Arte

Partecipa

Francesco Cerutti

Fino a

Sabato, 15 Febbraio, 2020 - 19:00

Percorsi di Luce

Comunicato

La galleria Pisacane Arte inaugura, mercoledì 29 gennaio alle ore 18.30 in via Pisacane 36 a Milano, la mostra "Percorsi di Luce", esposizione personale di Francesco Cerutti.
Nella selezione di opere in mostra la luce intesa come forza spirituale, è la protagonista indiscussa; le opere di questo artista sono il frutto di un viaggio interiore molto profondo. Attraverso tocchi di colore metallici la luce si irradia dall’opera e quindi dall’artista, al fruitore, che ne viene inevitabilmente rapito.

Come dei mantra o delle preghiere le opere di Francesco Cerutti sprigionano positività, amore, serenità, sono dei messaggi di pace, che rispecchiano la sua anima pacata e ascetica.
Come un dono l’artista cerca di diffondere verso l’esterno questa ricerca spirituale, attraverso la sua arte.

Cerutti utilizza una tecnica mista fatta di tempere e metalli, come foglie d'oro e d'argento; la superficie delle sue tele è sempre densa e materica, su questa base tattile

viene applicata la foglia in modo che l'opera rifletta la luce e cambi sempre il suo aspetto a seconda della diversa fonte di illuminazione.

Per Cerutti questa è una metafora del viaggio dell'uomo sulla Terra: un'alternanza di luce e ombra. Quando siamo totalmente immersi nella nostro giusto Dharma e seguiamo la via dell'Amore, riflettiamo armoniosamente qual è la nostra vera natura e il nostro più alto potenziale, ma per arrivare a questo stato di benessere si deve passare per percorsi di luce e ombre, così come l’artista rappresenta nelle sue opere.
L'uso del colore è attento e armonioso mai casuale, al contrario di quanto si possa immaginare osservando superficialmente le tele, ogni tocco di colore ha un significato simbolico e le macchie più intense, in contrasto con lo scintillio dei metalli, rappresentano proprio le difficoltà del nostro percorso di vita. Il messaggio vuole essere positivo ed esorta a reagire alla avversità della vita, le macchie vengono inglobate dallo splendore dei metalli e dalla luce che dalla tela si irradia in tutto lo Spirito.
Cerutti associa i metalli ai vari pigmenti per creare una sensazione di benessere nello spirito dell'osservatore.

I titoli associati ad ogni opera sono delle invocazioni ascetiche, che esortano alla pace e alla serenità interiore, come ad esempio quello scelto per l’opera in copertina “Possano tutti i miei conflitti dissolversi nella luce”, o ancora, dei mantra come “Om Lokah Samastah Sukhino Bhavantu”, che in sanscrito significa “Possano tutti gli esseri dell’universo essere felici”.

In mostra circa 30 opere, suddivise in 6 temi, che attraverso la cromoterapia, una delle passioni di questo artista, ci pervadono di diverse sensazioni. Troviamo quindi il tema minimal, quello delle macchie, gli sfumati, le esplosioni di colore e i fondi colorati, in un degradè che tende fino ai colori metallici, fonte di spiritualità e luminosità.

Le opere di Cerutti evocano sempre serenità, luce, positività, un senso di connessione con l'infinita Sorgente Creativa che è dentro ognuno di noi.

NOTA BIOGRAFICA:

Francesco Cerutti nasce e cresce a Milano, da pochi mesi si è trasferito ad Arona. Lavora come fashion designer e ha studiato arte, cromoterapia e arte-terapia. Ha partecipato a molte mostre personali e collettive nella maggiori città italiane e non solo, vanta partecipazioni ad esposizioni a New York, Londra e Miami.

Come arrivare

categoria