Art, Food and Spirit - Milano Design week 2011

arte, mostre, eventi, artisti, cultura contemporanea

Romeo Gigli Cafè presenta  

ART, FOOD AND SPIRIT

Creatività, design e cibo per il Fuorisalone 2011 

12/17 Aprile Via Angelo Fumagalli 6, Milano

 

Milano, 4 aprile 2011. Uno chef creativo. Una location elegante, minimalista ma mai banale, come lo stile Romeo Gigli impone. Un file rouge che lega cibo e arte, creatività e studio, novità e tradizione, all’insegna del buon gusto e della ricercatezza.

Guidati da Paola Chiolini, chef che dal 2004 é al timone dello spazio Romeo Gigli Cafè e dall’artista e designer Marco Valente, che ha nel suo portfolio collaborazioni, tra gli altri, con Piazza Effepi, Galbani, Lego Company, Kundalini, Rubinetterie Antonio Frattini e Uniliver, designer e creativi espongono la loro interpretazione del tema food and design.

Il percorso proposto si apre con tre grandi tele di Valente, realizzate attraverso la campionatura di elementi, simboli, segni che vengono modellati e trasformati attraverso gli strumenti propri dei software tridimensionali. L’artista giustappone forme attraverso operazioni di somma e sottrazione, inserimento e interruzione, nell’ottica di una ricerca continua di nuovi linguaggi formali.

Sempre nella prospettiva della sperimentazione di nuovi linguaggi formali, ogni sera e per tutta la durata dell’esposizione, Paola Chiolini e Marco Valente fondono le rispettive aree di competenza, unendo golosità e progettazione. Presentano, ad esempio, forme tridimensionali a cui sono abbinate ricette italiane che danno vita a piatti innovativi; e, ancora, studi sul dinamismo del piatto, passando da una rappresentazione statica ad una dinamica, grazie al cibo e all’azione del commensale.

Lo spazio si anima poi con le installazioni di differenti artisti. Tra queste “HOT”, i lampadari composti da migliaia di peperoncini intrecciati, arricchiti da bijoux ed aghi di vetro soffiato a bocca e realizzati da Adriana Lohmann, lighting designer specializzata nella creazione di lampadari e sculture luminose di carattere glamour e con forme e materiali inusuali.

Si rifà ironicamente alla tavola Davide Ferraris, con l’allestimento “La Cralatta nel piatto”. Già noto per le sue cravatte di latta e tessuto, il designer riproduce un banchetto grazie a silhoutte in legno, le cui cralatte, cadendo distrattamente nel piatto, si fondono con portate stuzzicanti.

Si ispira invece al mare la collezione di Forme Luminose “Abissi” dello Studio 1+1 Light Milano, di Davide Dall’Osso e Marcello Garofalo. Sembrano riemergere dalle profondità polipi e meduse – ma della serie fanno parte anche soli, stelle e comete - forme luminose realizzate cercando di creare il minor impatto ambientale. Le strutture, infatti, impiegano scarti di policarbonato e le lampade utilizzate per illuminare le strutture sono a fluorescenza e a ridottissimo consumo.

E ancora il viaggio nell’interpretazione prosegue con la tela di Milvia Botticelli, che ritrae le donne in quanto fonte di vita e di nutrizione, in ogni luogo e in ogni tempo: dall’allattamento alla preparazione del cibo, dalla coltivazione delle piante al loro utilizzo in cucina. Le figure femminili della pittrice, astratte e senza tempo, racchiudono nel loro animo che vivere è nutrimento, vivere è crescita, vivere è creazione.

Sulla scia della trasformazione anche le opere "I percorsi del bambù", di Flavia Ussia, innovativo architetto che sfrutta adattabilità, versatilità e leggerezza del bambù. Con quest’ultimo la natura si reinventa: da pianta a cibo, da cibo a contenitore, da contenitore a forme di riciclo, per tornare pianta. In collaborazione con Tomas Froise, coltivatore di bambù alimentare e produttore di cibi a base di bambù certificato e biologico.

Il Romeo Gigli Cafè ospita poi riflessioni su design e moda: espone i risultati dei suoi studi con l’acciaio inox, il ferro e leghe speciali Stefano Grecchi, con la libreria a colonna “Twister” - realizzata con un esclusivo sistema a perno centrale filettato dove i ripiani esagonali, assumono l’altezza desiderata -  e gli sgabelli “Silhouette”. – realizzati in inox, ferro grezzo e Cor-Ten effetto ruggine - esposti anche nella permanente del Museo Cà la Ghironda di Zola Predosa.

CMYKOL – Webcolor Italia srl, rivenditore italiano dei prodotti Pantone e Pantone Universe con altri Studi di tendenza nazionali e internazionali  propone, infine, suggestive raccolte di idee e ispirazione per lo sviluppo di collezioni moda innovative.

 

 

L’appuntamento è dal 12 al 17 Aprile in via A. Fumagalli 6.

Evento Sabato 16 aprile ore 18.00: Quando Design e Cucina si fondono. Di Paola Chiolini e Marco Valente.

Romeo Gigli Cafè

Via Angelo Fumagalli 6, Milano

MM2 Porta Genova

Tram 2, 9, 29, 30

 

In collaborazione con:

Mazzetti D’Altavilla

Koppert Cress B.V

Ottopiù Vineyards

 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 553 visitatori collegati.

Informazioni su 'Redazione'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)