A.N.S.I.A.

A.N.S.I.A.

Titolo

A.N.S.I.A.

Inaugura

Martedì, 1 Maggio, 2012 - 17:30

A cura di

Stefano Ronchi e Giorgia Menalli

Artisti partecipanti

Aimasso, Assi, Benedetti, Berra, Casale, De Carli, Mucaj, Rabufetti, Ronchi, Sangalli, Schettino

Presso

Castello Visconteo di Trezzo sull'Adda

Comunicato Stampa

La mostra Ansia aprirà le porte martedì primo maggio 2012, alle 17e30,
Saranno esposte 60 opere di 11 giovani artisti, per tutto il mese di maggio
La preview della mostra a questo indirizzo: http://www.facebook.com/AnsiaNelCastelloDiTrezzoSullAdda

Gli artisti presenti fanno parte del neonato gruppo A.N.S.I.A.:

Ansia è un collettivo di giovani artisti che, attraverso la pittura e la scultura, trattano temi ineluttabili nella società odierna, l'ansia appunto, di vivere, del presente e del futuro,la precarietà nel mondo dell'arte e nel quotidiano.
Ansia è un gruppo che, grazie alla condivisione, vuole diffondere il proprio operato, cercando spazi, persone interessate e possibilità.
Il linguaggio utilizzato è abbastanza eterogeneo, ma tutte le ricerche dei singoli artisti si possono ricollegare a due correnti fondamentali del secolo passato: l'Espressionismo e il Surrealismo.
La dimensione del sogno si propone come dimora per la sintesi dell'essere, un luogo lontano, fortificato, inaccessibile, se non alla propria individualità.
Ansia dunque non nasce con il fine di denunciare la realtà, ma bensì per indagare una visione alternativa al gioco della quotidianità.
Il vuoto, il dubbio, la confusione contemporanea e la "surreale" paura della vita portano alla necessità di ricostruire un equilibrio, necessario per compensare quello smarrimento ideologico delle nuove generazioni, che trovano un appiglio entro esperienze passate, citazioni, ripercorrendo la strada calcata dalle Avanguardie Storiche e procedere da li, dimenticando per un' attimo il resto.
Lo sfondo, il luogo comune è dunque estrapolare dalla realtà contemporanea una visione che non può essere trattata con riferimenti realistici.
“…quanto più questo mondo diventa spaventoso, tanto più l'arte diventa astratta…” (W. Kandinsky).
Ansia nasce con l'intento di creare arte esteticamente valida, piacevole allo sguardo e moralmente, ma non politicamente impegnata.
Un gruppo di artisti quindi, che gioca attraverso sogni inverosimili, che lasciano a noi la possibilità di farne parte o starne fuori.

arte contemporanea, gallerie, mostre, eventi

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 641 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)