Anouk Vogel. Temporary garden: tra spazio pubblico e dimensione domestica

Milano, 20 - 24 marzo 2013
La transitorietà è accettata ormai anche dalla cultura progettuale come una delle qualità intrinseche degli spazi urbani contemporanei. Per l’antica città europea consolidata, lo spazio pubblico non è più statico ma rappresenta la restituzione fisica della dinamicità delle relazioni interpersonali e dei rapidi mutamenti economici, della società avvolta nel consumo dei beni immateriali e nella costruzione inarrestabile di sempre nuove immagini. Nel mondo dominato dal “marketing esperienziale” la figura del progettista sempre più si avvicina a quella del “set-designer” e viene chiamata a costruire vere e proprie scenografie urbane, installazioni in grado di riaggiornare l’immagine della città modificandone il volto, magari solo per alcuni giorni all’anno. Si moltiplicano così negli spazi pubblici gli eventi culturali, le fiere e i grandi appuntamenti che richiedono la trasformazione temporanea dei luoghi con strutture mobili ed effimere, installazioni artistiche, giardini/orti che hanno solo un valore evocativo della dimensione naturale nella città ormai totalmente artificializzata. Questa trasformazione si estende alla tipologia che da corte urbana e ambito racchiuso diventa un luogo di attività e relazioni pubbliche.

Esempio eclatante è rappresentato dall’evoluzione del Fuori Salone che ha trasformato negli ultimi anni alcune parti della città di Milano in un enorme salotto con interventi temporanei in grado di modificare, anche in termini più duraturi, il volto dei quartieri ospitanti le iniziative, contribuendo a sostenerne una nuova identità. Le proposte progettuali elaborate durante il workshop, che studierà nello specifico la realtà degli spazi costruiti interstiziali e delle corti urbane della Zona Lambrate, faranno parte di una mostra prevista in Zona Ventura durante le giornate del Salone del Mobile 2013.
ATTIVITA'/ PROGRAMMA Il workshop contempla una serie di apporti teorici giornalieri (lezioni dell'autore attinenti il tema) e si svilupperà in tre fasi pratiche: conoscenza ed interpretazione del luogo (visione dei materiali e dell'area); elaborazione del progetto (singolarmente o in gruppo); dibattito e presentazione delle proposte.
ISCRIZIONI Il workshop fa parte del programma di Master in Architettura del Paesaggio e di Formazione Permanente della UPC di Barcellona/ACMA Milano. Si configura come un corso intensivo di perfezionamento ed aggiornamento rivolto a: diplomati, studenti e laureati nelle discipline di carattere tecnico-scientifico legate alla gestione del territorio (architettura, architettura del paesaggio, ingegneria, scienze ambientali, scienze naturali, scienze agrarie e forestali, beni culturali, antropologia, sociologia, urbanistica, scienze e politica del territorio ecc.). In particolare è indicato al personale, ai collaboratori e ai consulenti dei parchi e delle soprintendenze, agli studi professionali che operano nelle progettazione ambientale. Le iscrizioni verranno raccolte fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto.

Info:
ACMA Centro Italiano di Architettura
Via Conte Rosso, 34 – Zona Ventura
I – 20134 Milano
Tel: +39 0270639293
Fax: +39 0270639761
www.masterpaesaggio.it

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 388 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)