“Dove è la città? Where is the city?”

 Lapo Binazzi (U.F.O.), Fabio Cresci, Ingrid Hora, Tassilo Letzel, Robert Pettena, Kevin Van Braak

Progetto a cura di Lorenzo Bruni

In occasione della notte bianca a Firenze, sabato 30 aprile, gli artisti della mostra dal titolo “Dove è la città? Where is the city?”, a cura di Lorenzo Bruni, realizzeranno videoinstallazioni e interventi site specific per Via San Zanobi e per lo spazio Shirai Karate Club, di fronte allo spazio SUN, studio74rosso, fino a realizzare performance itineranti per tutta la città.

Inaugurazione sabato 30 aprile, ore 18.00

Mostra visibile dal 30 aprile al 20 giugno 2011

SUN, studio74rosso, nuovo spazio non-profit a Firenze, presenta sabato 30 aprile dalle ore 18,00 la mostra “Dove è la città? Where is the city?” a cura di Lorenzo Bruni. Il titolo di questa collettiva fa riferimento all’attitudine simile che spinge gli artisti coinvolti, di generazioni e culture differenti, a riflettere e ad analizzare lo spazio urbano facendo particolare attenzione all’elemento della trasformazione dovuto al vissuto cittadino più che alle progettazioni di vuoti e pieni dell’architettura classica. Le loro ricerche però non si limitano ad una analisi distaccata o ad un’indagine documentativa, ma puntano a creare momenti di aggregazione e di riflessione attraverso eventi particolari o presenze di oggetti del quotidiano che, attraverso letture particolari, creano una dimensione di spaesamento a favore di una visione epifanica di quel particolare momento. Questo tipo di approccio li porta anche quando usano il mezzo del video a celebrare l’incontro e la scoperta dell’altro e del contesto che sta convivendo.

Le opere degli artisti presenti alla mostra al SUN, studio74rosso affrontano e sviluppano, da differenti prospettive, il tema cen- trale di come si possa affrontare oggi un confronto con lo spazio urbano e rispondono alla esigenza di capire se la città coincide con la comunità che la “abita” o se queste sono ormai due realtà parallele. In questa ottica gli interventi di Lapo Binazzi (U.F.O.) e di Kevin Van Braak fanno riflettere su quei simboli e quei mezzi usati da sempre per creare un senso di appartenenza tra le persone, come nel caso delle tifoserie sportive o per i gruppi religiosi, facendo emergere l’esistenza di modalità di incontro tra le persone che prescindono da quelle imposte dalle regole lavorative o di svago. Robert Pettena e Tassilo Letzel con le loro opere predispongono una possibilità di “sosta” all’interno di quegli spazi cittadini che solitamente vengono ridotti ad una dimensione grigia necessaria a muoversi da un punto A ad un punto B. Nel loro caso tutto ciò che sta nel mezzo diviene fonte di casuale motivo di esplorazione e di incontro con gli altri. Gli interventi di Fabio Cresci e Ingrid Hora puntano, invece, a riflettere sul concetto di collaborazione e di dialogo all’interno di “gruppi” specifici, i quali al pari di altri caratterizzano e animano forte- mente la collettività di cui facciamo parte: Cresci coinvolgendo i vari luoghi di formazione in città e Hora evocando la presenza della comunità cinese. Tutti questi lavori nascono dall’attenzione dell’esistenza “dell’altro” e dalla riflessione, di conseguenza, sul concetto di esperienza diretta, di memoria collettiva e di quali possiamo considerare oggi i nostri referenti culturali, costrin- gendoci a ripensare totalmente il ruolo della progettazione urbanistica ed architettonica rispetto all’idea di collettività urbana.

Sun, Studio74rosso, in Via san Zanobi n.74 rosso a Firenze, è un laboratorio gestito da architetti, artisti e intellettuali che han- no deciso di costituirsi come spazio non-profit in cui realizzare una riflessione inedita sulla progettazione e la praticabilità dello spazio collettivo, e dare vita ad un dialogo diretto tra arte contemporanea e architettura. SUN, studio74rosso è stato inaugurato il 18 dicembre 2010 con il ciclo di mostre e di conferenze dal titolo “For istance...” a cura di Lorenzo Bruni. La prima collettiva era costituita da interventi site specific di Loris Cecchini, Luca Fusani, Armin Linke, Raffaele Luongo, Massimo Nannucci e Luca Trevisani. Le opere presentate nascevano tutte dalla constatazione che oggi l’architettura contemporanea si manifesta come pelle cangiante, mobile, interattiva, che non divide un fuori da un dentro, ma che punta a creare una sorta di simbiosi in divenire tra esterno e interno, tra naturale e artificiale. Per questo i lavori presenti erano tutti delle manifestazione del diaframma stesso e su come le persone lo percepiscono e lo possono immaginare e modificare.

Info: La mostra“Dove è la città? Where is the city?”, progetto a cura di Lorenzo Bruni per SUN, studio74rosso sarà visibile dal 30 aprile al 20 giugno 2011 ai seguenti orari: martedì-venerdì, ore 16-19. Per visite su appuntamento e al di fuori dell’orario di apertura contattare: 335 276360, 335 5419912, 328 6927778, lorenzobruni@gmail.com

 

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 1190 visitatori collegati.

Informazioni su 'VIANUOVA arte contemporanea'

Metti il tuo post in evidenza

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)